Verrocchio in mostra a Firenze Palazzo Strozzi

Gli altri avranno tante cose, ma noi abbiamo il Rinascimento, abbiamo Firenze e tanto altro…

Dal 9 marzo al 14 luglio Palazzo Strozzi di Firenze renderà omaggio Andrea del Verrocchio, artista simbolo del Rinascimento, con una grande mostra che ospiterà 120 opere tra dipinti, sculture e disegni che arriveranno dai più importanti musei e collezioni del mondo.  

Come il Metropolitan Museum of Art di New York, il Musée du Louvre di Parigi, il Rijksmuseum di Amsterdam, il Victoria and Albert Museum di Londra, le Gallerie degli Uffizi di Firenze.

L’esposizione, che avrà anche una sezione speciale al Museo Nazionale del Bargello, proporrà per la prima volta celebri capolavori di Verrocchio e opere dei più famosi artisti della seconda metà del Quattrocento della sua bottega, come Domenico del Ghirlandaio, Sandro Botticelli, Pietro Perugino e Leonardo da Vinci, il suo noto allievo, di cui si racconterà la formazione e lo scambio con il maestro tra eccezionali prestiti e inediti confronti.

Curata da due dei maggiori esperti del Quattrocento, Francesco Caglioti e Andrea De Marchi, la mostra sarà la prima retrospettiva mai dedicata a Verrocchio, mostrando anche gli esordi di Leonardo da Vinci, con sei sue opere, di cui alcune per la prima volta esposte in Italia, per uno sguardo sulla produzione artistica a Firenze tra il 1460 e il 1490, l’epoca di Lorenzo il Magnifico.

Fra i capolavori in prestito ci saranno il David del Museo Nazionale del Bargello, uno dei simboli assoluti dell’arte del Rinascimento e della città di Firenze stessa e il Putto col delfino, in prestito dal Museo di Palazzo Vecchio, opera capitale e vero modello di naturalezza.

Alla scultura si affiancheranno dipinti come la Madonna col Bambino della Gemäldegalerie di Berlino e la Madonna col Bambino e angeli e l’Arcangelo Raffaele e Tobiolo della National Gallery di Londra.

La mostra è promossa da Fondazione Palazzo Strozzi e dai Musei del Bargello con la National Gallery of Art di Washington, che sarà la seconda sede dell’esposizione dal 29 settembre al 2 febbraio 2020, e con il sostegno di Comune di Firenze, Regione Toscana, Camera di Commercio di Firenze, Fondazione CR Firenze e Intesa Sanpaolo.

Maggiori info si possono avere telefonando al numero 0552645155, scrivendo a info@palazzostrozzi.org e sul sito www.palazzostrozzi.org

Riccardo Reina

Per info scrivere a: redazione@personalreporternews.it

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: