Al Meni 2022 a Rimini

Al Meni 2022 a Rimini

Al Meni, il circo degli chef ideato da Massimo Bottura, insieme a Chef to chef Emilia Romagna cuochi, Rimini Street Food, Slow Food Emilia-Romagna e al Comune,  in questo weekend d’ inizio estate torna sul lungomare di Rimini.

La manifestazione che apre l’estate di eventi gastronomici dal 2014, dopo due anni nel centro storico, torna nella sede originaria, fra la spiaggia e il Grand Hotel per il 18 e 19 giugno.

Tema dell’edizione sarà il Mediterraneo, come luogo di incontro fra popoli, culture e i loro cibi nel grande Circo 8 e ½  dove si alterneranno nella cucina-arena 24 chef internazionali ed emiliano romagnoli che racconteranno proprio questa zona geografica e culturale.

Il format è confermato, oltre alla cucina e agli chef impegnati negli show cooking dalle 12 alle 14.30 e dalle 19.30 alle 23, ci saranno ancora lo street food d’autore e i pescatori di Rimini, il mercato dei produttori della regione, quello artigianale di Matrioska e lo spazio incontri quest’anno condiviso da Slow Food Emilia-Romagna e Chef to chef, attivo da mattina a sera con laboratori, incontri con autori, interviste ai protagonisti.

Saranno quattro sessioni di show cooking per 24 chef capitanati da Massimo Bottura, con il compito di raccontare la cultura gastronomica Mediterranea, i suoi prodotti, una nuova cucina sempre più sostenibile.

Accanto agli chef internazionali ci saranno Matteo Zonarelli , Virginia Cattaneo e Riccardo Forapani, Francesco Vincenzi di Franceschetta 58, Giorgio Clementi. Matteo Salbaroli, Mattia Borroni  e Raffaele Liuzzi.

Slow Food Emilia-Romagna e Chef to Chef animeranno poi lo spazio per i laboratori e i momenti di approfondimento con diverse novità alla scoperta e conoscenza dei produttori del mercato di Al Meni oltre ai laboratori che parleranno di piatti mediterranei che accomunano luoghi e culture anche in conflitto, i grani e i pani comuni a tutto il Mediterraneo, i capisaldi della dieta detta mediterranea.

I produttori agroalimentari porteranno alcuni dei Presìdi Slow Food come Parmigiano Reggiano di vacca bianca modenese, mortadella di Bologna e salumi di suino di razza mora romagnola, poi miele, zafferano, peperoncino, l’aglio di Voghiera bianco e nero, il pane, l’olio extra vergine di oliva delle colline romagnole, conserve, frutta e verdura di stagione, confetture, succhi e vini.

Gli artigiani di Matrioska presenteranno a loro volta il meglio della loro produzione e lo street food intorno all’anello del circo sarà firmato da Alberto Faccani, che coordinerà le mani dei cuochi di Chef to Chef Emiliaromagnacuochi Francesco Vincenzi della Franceschetta, Omar Casali del Marè e Riccardo Agostini de Il piastrino e come ospite speciale l’associazione del Tortellante.

Paola Montonati

Per info scrivere a: redazione@personalreporternews.it