Musica sotto le stelle a Stresa

Musica sotto le stelle a Stresa

La sera del 19 agosto sarà davvero magica nel centro storico di Stresa, sulle rive piemontesi dal Lago Maggiore.

Infatti, grazie all’iniziativa Musica sotto le stelle, le vie del centro storico fino a tarda notte risuoneranno di colori, note e suoni  per il divertimento di turisti e  abitanti, nel contesto di una speciale notte di fine agosto. Tutto questo nel magico mondo di Stresa, città elegante, raffinata, scrigno di un fasto d’altri tempi, che è uno scenario incantevole per le famiglie aristocratiche del mondo e non solo.

Offre un panorama naturale unico, tra montagne, il golfo Borromeo e le sue isole, a renderlo ancora più affascinante, le maestose ville tra lungolago e collina che abbracciano gli stili dal barocco al neoclassico e il liberty, con immensi giardini ancora curatissimi.

Un territorio che regala un’esplosione di colori in primavera, con le fioriture delle tipiche azalee, dei rododendri, delle camelie e dei glicini.

Strettamente legata al turismo dall’800 in poi, è però un borgo che ha radici millenarie, come testimoniano i ritrovamenti risalenti ai Celti, nelle frazioni collinari di Brisino e Levo, cresciuto poi attorno a Villa Bolongaro (attuale Villa Ducale), felice intuizione dell’omonimo imprenditore, nel 1770, diventata poi cenacolo di cultura lombarda e mitteleuropea grazie alla nipote, la baronessa Anna Maria.

Esplosa nel periodo della Belle Epoque, grazie anche all’intuizione di due famiglie che per prime capirono le possibilità dell’imprenditoria turistica, gli Omarini e gli Zacchera.

Un centro nella cui stazione per anni ha fatto tappa l’Orient Express, dove dagli anni 20′ arrivavano e partivano gli idrovolanti.

Dove la cinematografia è stata di casa sin dai primi metri di pellicola girati con i Fratelli Lumiere, e che ha fatto da sfondo a decine e decine di film, di cui alcuni hanno fatto la storia.

I Borromeo ne hanno fatto la loro “capitale” dal 1500, Napoleone ne fu ammaliato, meta prediletta dell’austera regina britannica Vittoria e di altri membri degli Windsor, della famiglia Savoia, dei regnanti di Sassonia, di Russia, Belgio, Grecia, Norvegia, passando per l’imperatore del Giappone, Re Hussein di Giordania, passando per i potenti economici come i Vanderbilt, Morgan, Rockfeller, Rothschild e l’Aga Khan. Senza dimenticare poeti e scrittori come Montesquieu, Rousseau, Byron, Stendhal, Goethe e Hemingway.

Panorama incomparabile sia dal lago che dalla vetta del Mottarone, passeggiate nella natura in luoghi unici, il borgo vecchio con le sue stradine medievali, un lungolago chilometrico, spettacolare che regala una scenografia incredibile di sera, due golf club, possibilità di shopping di alto livello, cucina del territorio, ricettività certificata cui negli ultimi anni si sono aggiunte le beauty farm all’interno dei grandi alberghi, che stanno rivendo in stile più attuale le loro offerte, con sky bar tra i più apprezzati al mondo.

Accanto a tutto questo anche i numerosi eventi culturali internazionali ospitati durante l’anno.

Tutto questo ha riportato Stresa a essere una metà cool e ricercata.

Paola Montonati

Per info scrivere a: redazione@personalreporternews.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: