Dalle Hawaii alla Sicilia: le 6 incredibili spiagge colorate

Ci sono moltissime spiagge suggestive in tutto il mondo, ma alcune hanno la particolarità di tingersi di colori particolari, regalando ai visitatori degli spettacoli unici, nonostante spesso siano poco frequentate dai turisti: ecco le sei più particolari.

La prima è la spiaggia di Punalu sulle Isole Hawaii, nello specifico sulla costa sud – orientale del distretto di Kau, nella Big Island dell’arcipelago. La sua caratteristica sabbia nera è dovuta al basalto polverizzato, proveniente dalle eruzioni del vulcano di Mauna Loa, che ha anche la particolarità di assorbire e di riflettere la luce solare.

Gli alberi che circondano l’insenatura rendono questo sito ancora più suggestivo, insieme alla presenza di alcune specie protette, come i falchi pellegrini e le tartarughe verdi.

Sempre alle Hawaii, è presente anche la spiaggia verde di Papakōlea Beach, situata a est di Ka Lae, nei pressi di South Point, sulla Big Island dell’arcipelago.

Il caratteristico colore smeraldo, è dovuto alla forte presenza di una sostanza, l’olivina, nelle rocce che si trovano alla base del vulcano Pu’u Mahana, in parte erose dal mare e in parte finite in acqua dopo la frana che ha coinvolto il cratere. Lo spettacolo finale è sicuramente suggestivo, anche perché non è ancora frequentata da molti turisti.

La piccola isola Harbour Island alle Bahamas, ospita una delle spiagge più suggestive del mondo, la Pink Sand Beach, con 3 miglia di finissima sabbia rosa pastello, colore caratteristico dovuto alla presenza di numerosi frammenti di corallo.

La zona non è facilmente raggiungibile, ci si arriva solamente in aereo, atterrando a North Eleuthera e proseguendo da lì con un taxi acquatico ma è molto rinomata e vi lascerà a bocca aperta.

Santorini è una delle isole più spettacolari del mondo e in particolare la spiaggia rossa di Kokkini Paralia, vicino alla città di Akrotiri è da non perdere.

Le rocce hanno questo caratteristico colore grazie alla vicinanza del vulcano Thera e ospitano una laguna protetta, perfetta per per prendere il sole, fare snorkeling e rilassarsi, anche se è necessaria una camminata impegnativa per raggiungerla.

La spiaggia californiana di Pfeiffer Beach, invece, si trova lungo la Big Sur, alla fine della Sycamore Canyon Road in California. Offre uno spettacolo straordinario, grazie alla presenza di un materiale particolare, il manganese, prodotto dall’erosione della montagna nei pressi e permette alla sabbi di assumere un colore cangiante.

La zona all’ora del tramonto presenta un particolare color violaceo, ma per tutto il resto della giornata sembra illuminata dai colori dell’arcobaleno, rappresentando un vero e proprio paradiso incontaminato, ancora immune al turismo di massa.

In Italia, invece, una delle spiagge più suggestive è la Scala dei Turchi ad Agrigento, in Sicilia.

Ha una storia molto antica, dato che una volta rappresentava il porto dei pirati saraceni, erroneamente identificati come turchi, durante i loro viaggi nel Mediterraneo. i frammenti di quarzo e conchiglie le conferiscono il caratteristico colore bianco, con degli spettacolari gradini naturali, che le hanno permesso di diventare sito Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

Queste le spiagge più colorate del mondo, con tonalità dal nero al bianco, sicuramente da visitare almeno una volta nella vita.

FONTE: SiViaggia

Riccardo Reina

Per info scrivere a: redazione@personalreporternews.it

Lascia un commento