Dopo i lavori di recupero riaprirà al pubblico la Via dell’Amore delle Cinque Terre

Dopo i lavori di recupero riaprirà al pubblico la Via dell’Amore delle Cinque Terre

La Via dell’Amore, situata nel territorio delle Cinque Terre, era considerata una delle strade pedonali panoramiche più belle al mondo fino a quando una terribile frana non ha fatto chiudere il sentiero.

Fortunatamente ora, dopo diversi anni di incertezze, partiranno i lavori per restituire alla Via dell’Amore la sua bellezza.

Via dell’Amore: la rinascita

In provincia di La Spezia, nel bellissimo territorio delle Cinque Terre che è considerato uno dei Patrimoni UNESCO italiani, si trova la Via dell’Amore un sentiero a picco sul Mar Ligure. Lunga poco meno di un chilometro la Via dell’Amore è stata completamente scavata nella roccia e collega due borghi delle Cinque Terre, ovvero Riomaggiore e Manarola.

Nel 2012 la strada fu chiusa a causa di una tremenda frana che ferì anche un gruppo di turiste australiane e da quel momento non fu più possibile percorrerla.

Ora grazie alla Presidente del Parco nazionale delle Cinque Terre Donatella Bianchi e alla sindaca di Riomaggiore Fabrizia Pecunia riapriranno i cantieri per la messa in sicurezza del percorso.

La Via dell’Amore è considerata uno dei sentieri più belli d’Italia, ed è stata per lungo tempo un percorso panoramico che visitatori da tutto il mondo apprezzavano per la sua spettacolarità e la bellezza dei paesaggi che regalava. Prima della chiusura questa strada era percorsa da circa 870.000 visitatori l’anno.

Inizialmente l’intenzione era quella di affidare i lavori a società private ma la sindaca di Riomaggiore ha ritenuto sin dal principio del suo mandato che la Via dell’Amore fosse un patrimonio pubblico da proteggere e valorizzare.

Così i finanziamenti sono arrivati da diverse istituzioni come il Ministero dell’Ambiente, il Ministero per i Beni Culturali, la Protezione Civile e Regione Liguria.

Dal progetto attuale si prevedono circa 911 giorni di lavori che non solo renderanno nuovamente percorribile la Via ma che porteranno anche diverse migliorie.

Storia della Via dell’Amore

La storia della Via dell’Amore è strettamente legata al territorio di questi borghi liguri e alla loro popolazione. Fino agli anni Trenta, infatti, i paesi delle Cinque Terre, in special modo Riomaggiore e Manarola, erano collegati da stradine che si sviluppavano in verticale.

Così per spostarsi tra i due paesi bisognava percorrere un itinerario lungo la Costa del Corniolo per poi scendere dall’altro lato. Il tutto richiedeva molto tempo e anche molta fatica.

Ma grazie alla volontà e al lavoro di tutta la popolazione di questa zona è nata la Via dell’Amore.

All’inizio questa era chiamata Strada Nuova, ma in seguito poiché l’ambiente suggestivo in cui è stata costruita richiamava molte coppie per romantiche passeggiate qualcuno la ribattezzò come “Via dell’Amore”.

FONTE: InItalia

Riccardo Reina

Per info scrivere a: redazione@personalreporternews.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: