Montepulciano il borgo dell’amore

Montepulciano il borgo dell’amore

A cavallo tra la Val di Chiana e la Val d’Orcia, sorge un paese arroccato a forma di “S”. È Montepulciano, il cui centro storico di origine rinascimentale è racchiuso entro tre cerchie di mura.

Questo gioiello del ‘500 è straordinario. S’affaccia sulle dolci colline senesi, un paesaggio che tutto il mondo c’invidia, come un balcone naturale.

Incredibilmente suggestivo è il suo patrimonio architettonico, che ha origini etrusche e romane, per poi svilupparsi nel Medioevo e culminare in tutta la sua bellezza proprio nel Rinascimento.

Ed è il suo passato storico, rimasto tale e quale, che ha reso Montepulciano un set a cielo aperto, perfetto come location di tantissimi film e serie Tv, anche internazionali. Tra i suoi antichi vicoli hanno girato la fiction “I Medici” e film come “Il paziente inglese”, “A spasso nel tempo” e il secondo episodio di “Twilight”, “The Twilight Saga: New Moon”, portando le immagini dello splendido borgo in tutto il mondo.

Gli stranieri lo considerano uno dei borghi più pittoreschi e romantici d’Italia (e di borghi a fargli concorrenza l’Italia è piena). In assenza di turisti stranieri, possiamo goderci questo incantevole borgo toscano con la dolce metà a San Valentino o in qualunque momento dell’anno usufruendo del voucher “Montepulciano Amore Mio” (valido fino al 15 dicembre 2021) che prevede tour culturali ed enogastronomici in città e nei magnifici dintorni.

Si può fare un “gourmet tour” tra i vicoli del centro storico che porta a scoprire il borgo e la sua storia. Tra panorami mozzafiato e palazzi rinascimentali, si ha l’opportunità di degustare le specialità del territorio, facendo sosta in una bottega di prodotti tipici, in un ristorante tradizionale e all’interno di una cantina sotterranea, tra cunicoli scavati nel tufo e spettacolari volte di mattoni, dove assaggiare i famosi vini Nobile di Montepulciano DOCG e il Rosso di Montepulciano DOC.

Imperdibile è la visita al maestoso Tempio di San Biagio, subito fuori dalle mura medievali della città del Poliziano. La chiesa a croce greca fu realizzata da Antonio da Sangallo il Vecchio nel 1500 e rappresenta la summa di studi rinascimentali.

Si può noleggiare una e-bike e pedalare lungo il Sentiero della Barlettaia che si sviluppa su una strada panoramica di 20 attraverso la Val d’Orcia che collega Montepulciano a Pienza.  In alternativa si può ammirare il Sentiero del Nobile che prende il nome dal Vino Nobile, che sul territorio di Montepulciano ha la sua esclusiva zona di produzione.

Questo percorso cicloturistico, adatto a tutti, si snoda prevalentemente in discesa lungo i fianchi delle colline che ospitano vigneti, oliveti e campi coltivati.

FONTE: SiViaggia

Riccardo Reina

Per info scrivere a: redazione@personalreporternews.it

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: