Pordenonelegge 2021

Pordenonelegge 2021

Dal Sommo Dante ai contemporanei, la letteratura sarà il cuore di pordenonelegge, dal 15 al 19 settembre infatti torna la Festa del Libro con gli Autori, con le grandi voci della letteratura contemporanea, italiana e internazionale.

Ci saranno, il Maestro del romanzo storico Fernando Aramburu insignito del Premio Crédit Agricole FriulAdria La storia in un romanzo, il Premio Nobel per la Letteratura Kazuo Ishiguro, lo scrittore statunitense Peter Cameron che a pordenonelegge presenterà in anteprima Anno bisestile, lo scienziato genetista inglese Kevin Davies, l’ex star del calcio Lilian Thuram con il nuovo libro dedicato alla questione razziale Il pensiero bianco, la rivelazione britannica Graeme Armstrong, l’egiziana Nadia Wassef, uno dei più amati autori russi Evgenij Vodolazkin, l’autore olandese – iraniano Kader Abdolah, lo scrittore e artista Brian Catling e l’autrice e performer Natalie Haynes.

Per la scrittura italiana arrivano Melania Mazzucco, vincitrice del 2* Premio Letterario FVG, Alessandro Piperno, Edoardo Albinati, Vittorino Andreoli, Federico Rampini, Antonella Viola, Oscar Farinetti, e anche Emanuele Trevi, Mauro Covacich, Daria Bignardi, Giuseppe Culicchia, Michele Serra, Lidia Ravera, Ilaria Tuti.

E pordenonelegge 2021, progettata dal direttore artistico Gian Mario Villalta con i curatori Alberto Garlini e Valentina Gasparet, celebra i Maestri a cominciare dal “Sommo” Dante Alighieri, si apre mercoledì 15 settembre, all’indomani esatto dei 700 anni dalla scomparsa del Poeta, morto nella notte fra il 13 e il 14 settembre.

Per venerdì 17 settembre innanzitutto ci sarà la lezione di Alberto Casadei Le selve di Dante, sul rapporto di Dante con la Natura e in particolare con gli alberi sacri, veri o inventati, legati ai modelli narrativi che rappresentano l’aldilà, oltre a un Dante da sfogliare e soprattutto da gustare, nei passaggi della Commedia legati al cibo, dove Davide Rondoni, Riccardo Drusi e Domenico De Martino leggeranno una selezione di canti nell’ambito delle letture a cura dei ragazzi del Liceo Leopardi-Majorana di Pordenone.

Mentre sabato 18 settembre, in Piazza San Marc sarà Luca Serianni a presentare il suo “Parola di Dante e giovedì 16 settembre nello Spazio Gabelli Davide Morosinotto e Pierdomenico Baccalario raccontano l’amicizia straordinaria tra Dante Alighieri e Giotto, tra storia e finzione, fatti accaduti e romanzo.

Nei dialoghi letterari Eva Cantarella e Nicola Gardini parlano di letteratura greca, Mauro Corona e la figlia Marianna Corona della vita e della montagna, Silvia Avallone, Carmen Totaro e Paolo Giordano dialogano sui rapporti personali e i loro complicati risvolti, Walter Siti e Edoardo Albinati conversano sul “sale” della letteratura: l’ambivalenza, il dubbio, la contraddizione; Pif racconterà al festival un’incredibile storia di mafia, Claudio Piersanti e Filippo La Porta parleranno del valore della letteratura, Paolo Cognetti, Giuseppe Mendicino ed Enrico Brizzi rievocano Mario Rigoni Stern uomo e scrittore, Stefania Auci e Romana Petri si soffermano sul romanzo famigliare, Marco Balzano e Mario Desiati sulle vite difficili e i destini segnati, Mariapia Veladiano e Francesca Mannocchi sulla fragilità umana, Antonella Sbuelz e Tullio Avoledo ci portano dentro due storie dal perfetto incastro narrativo, Vittorio Macioce ed Eleonora Molisani parlano dell’amore contemporaneo, Matteo Codignola e Francesco Recami si confrontano su letteratura e humor, Pietro Ichino e Alessandro Bartezzaghi sull’enigmistica, Chiara Mio e Luca Testoni sulla sostenibilità in azienda, Telmo Pievani e Mauro Varotto propongono un interessante esperimento di distopia ambientale, Andrea Segrè e Ilaria Pertot scivolano verso il futuro con un libro inedito scritto insieme ai lettori.

Paola Montonati

Per info scrivere a: redazione@personalreporternews.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: