Leonardo Del Vecchio, il mondo visto dagli occhiali

Leonardo Del Vecchio, il mondo visto dagli occhiali

Se n’è andato oggi, a 87 anni, Leonardo Del Vecchio, fondatore e presidente di Luxottica, una delle eccellenze Made in Italy…

Leonardo Del Vecchio era nato a Milano il 22 maggio 1935, in una famiglia originaria di Trani, città della Puglia e, rimasto orfano, passò gli anni dell’infanzia al collegio dei Martinitt.

Gli anni dell’adolescenza videro il giovane Leonardo lavorare in una fabbrica di stampi per ricambi automobilistici, dove cominciò ad interessarsi al mondo delle occhialerie, perché la stessa azienda produceva in modo artigianale le montature per occhiali.

Del Vecchio intuì le potenzialità del settore e conseguì a Milano, frequentando scuole serali, il diploma di incisore.

Al lavoro sugli occhiali affiancò anche quello di incisore di medaglie e decorazioni e a soli vent’anni, nel 1955, divenne direttore tecnico di un’azienda che si occupava proprio di questo.

In seguito si trasferì  in provincia di Belluno, nel piccolo centro di Agordo e lì nel 1958 aprì una bottega che si occupava esclusivamente di montature per occhiali.

Gli inizi furono difficili, ma nel 1961 la bottega divenne Luxottica, che si occupa nel dettaglio di  montature ed accessori per montature, per conto di terzi.

L’anno di svolta fu il 1967, quando Luxottica si buttò nel mercato nazionale con un proprio marchio, occupandosi della produzione dell’occhiale in tutte le sue forme, con modelli nati in fabbrica e lanciatì  sul mercato con il marchio dell’azienda.

Proprio in questo periodo Leonardo prese parte al Mido, la mostra internazionale degli occhiali di Milano, dove si fece conoscere sul mercato.

Dopo solo quattro anni dalla commercializzazione del suo marchio, nel 1971 Luxottica si lanciò nella realizzazione e commercializzazione dell’occhiale finito, investendo tutto sul marchio.

Negli anni Ottanta Leonardo portò la propria azienda verso i mercati stranieri iniziando un’internazionalizzazione del marchio che, nell’arco di pochi anni, si fece spazio anche in Europa e, soprattutto, negli Usa.

Il 2 giugno del 1986 il Presidente della Repubblica Italiana Francesco Cossiga conferì a Leonardo Del Vecchio l’onorificenza di Cavaliere del lavoro.

Il decennio successivo vide Luxottica acquisire Ray-Ban, la più amata marca di occhiali da sole, oltre a il più grande distributore di negozi di ottiche al dettaglio, LensCrafters.

Successivamente il marchio comperò Sunglass Hut, esperta negli occhiali da sole di lusso; e poi la catena OPSM, famosa con i suoi negozi in Australia, e le altre due catene riconducibili a Cole e Oakley.

Nel 2007, Agordo conferì a Del Vecchio la cittadinanza onoraria, per il lavoro svolto, che tante opportunità e lustro ha portato nella zona del bellunese.

Nel 2016 fu ufficializzata la fusione di Luxottica con il gruppo francese Essilor, con un gruppo da 50 miliardi di capitalizzazione e 140 mila dipendenti che venne quotato a Parigi e il nuovo nome di “EssilorLuxottica”.

Paola Montonati

Per info scrivere a: redazione@personalreporternews.it