Si svolgerà da mercoledì 18 a venerdì 20 gennaio presso le Fortezza da Basso di Firenze la 96esima edizione di Pitti Bimbo, che vedrà 250 brand, di cui il 70% provenienti dall’estero, presenti anche sulla piattaforma Pitti Connect.

Tra progetti speciali e format tradizionali, il salone conferma il proprio focus sulla sostenibilità e sul trend emergente dello street style in versione junior.

Ampia presenza estera anche tra i buyer xhe provengono, oltre che dall’Italia, da Qatar, Arabia Saudita, Emirati Arabi, Belgio, Germania, USA, Austria, Regno Unito, Francia, Corea del Sud, Svizzera, Andorra e Olanda.

Il tema scelto da Pitti Immagine per i saloni invernali di questa stagione è Pitti Way, che sottolinea le tante scelte che siamo portati a valutare per uscire dal complicato ingorgo globale.

In questo momento non facile, ma anche creativo, innovativo, diverso, i saloni Pitti Immagine sono una bussola per definire nuove direzioni, ipotizzare percorsi, considerare delle scelte per poi ripartire.

Tra i brand protagonisti della manifestazione, Monnalisa tornerà con una sfilata il primo giorno, mentre Dolce & Gabbana interpreterà in modo creativo il tema Pitti Way.

Rossignol ha scelto la kermesse fiorentina per lanciare la collezione Junior lifestyle 2023-24, Nanan torna al salone con la nuova collezione e il lancio della linea mobili e farà il suo debutto a Pitti Bimbo Nenalife Kid Care, marchio di prodotti per la cura della pelle dei bambini firmato da Francesca Rocco.

All’interno della Fortezza due macro aree racconteranno l’evoluzione del kidswear, 100% Bimbo, che offrirà una panoramica delle collezioni che esprimono le diverse anime del childrenswear, con le proposte delle grandi griffe e dei marchi del settore  e The Kids’ Lab,  dedicata alle avanguardie del kidswear e del kids lifestyle, dove trovano spazio le collezioni più originali, ma anche outfit firmati da brand giovani.

Tra i progetti speciali si confermano Apartment, l’area dedicata ai brand di ricerca di alto livello, The Nest, per i marchi piccoli ed emergenti e I Want to be Green, l’area dedicata ai temi etici ed eco responsabili che coinvolgono sempre di più la moda, mentre i Pop Up accenderanno i riflettori su segmenti merceologici nuovi, originali, curiosi e di tendenza.

Inoltre Pitti Bimbo sarà online sulla piattaforma Pitti Connect e sui canali social del salone ci sarà) anche una vera e propria redazione , Magic Word, al Piano Terra del Padiglione Centrale, dotata di postazione e coordinata da Alessandro Enriquez che curerà video, post, stories, shooting di persone e capi, momenti curiosi e momenti da non perdere.