Scavolini è uno dei marchi più importanti del made in Italy ed è stata interprete delle tendenze e dei gusti di tre generazioni di consumatori.

La sua storia iniziò a Pesaro nel 1961, dove Scavolini era un  semplice laboratorio artigianale, esperto in cucine componibili, le quali cominciarono ben presto ad ottenere un buon riscontro sul mercato. 

Valter ed Elvino Scavolini, i fratelli fondatori dell’azienda, utilizzarono i proventi dell’iniziale successo per ingrandire il piccolo laboratorio artigianale e per innovare la produzione nella seconda metà degli anni Sessanta.

Tra il 1970 ed il 1979 Scavolini iniziò ad investire sul potenziamento della rete di distribuzione  su quella commerciale, ma non a discapito dell’innovazione in ambito produttivo, dato che i fratelli Scavolini decisero di affidarsi per la prima volta a designer professionisti nella progettazione delle proprie cucine.

Il fatturato e la visibilità a livello nazionale aumentarono, infatti  nel 1975 vi fu la prima campagna pubblicitaria a livello nazionale e in ambito sportivo la sponsorizzazione della squadra di basket di Pesaro.

La conquista del mercato italiano avvenne nel periodo compreso tra il 1980 ed il 1989, dove gran parte delle famiglie italiane iniziò ad identificare la cucina dei propri sogni con il marchio Scavolini.

Il 1984 fu l’anno della conquista della leadership nel mercato nazionale con il famoso slogan “Scavolini, la più amata dagli italiani” anche grazie alla creazione della Fondazione Scavolini e con l’impegno del marchio nella sponsorizzazione del Rossini Opera Festival.

Gli anni Novanta videro consolidamento della posizione di leadership di Scavolini sul mercato italiano attraverso una continua implementazione del sistema produttivo e di quello commerciale.

Ci fu anche la creazione del Gruppo Scavolini, con l’obiettivo di andare a diversificare l’offerta messa a disposizione dei consumatori e l’ottenimento della Certificazione di Sistema di Qualità UNI EN ISO 9001.

Il terzo millennio per Scavolini si aprì con ottimi risultati anche sul mercato estero e con la creazione della prima comunità virtuale come tema il vivere in cucina.

Scavolini in questi anni si impegnò nella tutela dell’ambiente, con la creazione di un suo progetto Sistema di gestione Ambientale riconosciuto, nato alla fine del 2004 e che ancora oggi è attivo in forme diverse.

Come conferma dell’importanza che Scavolini attribuisce alla salute dei consumatori, vi è la certificazione OHSAS 18001:2007 per la Gestione della Salute e della Sicurezza sul Lavoro. Sempre nei primi anni del Duemila Scavolini ha ideato un sistema di stoccaggio dei materiali utilizzati per le proprie cucine e ha continuato ad impegnarsi nell’ambito delle sponsorizzazioni sportive.

Tra il 2010 ed il 2018 Scavolini ha rinforzato il proprio impegno nella tutela dell’ambiente, con i fondi necessari per la costruzione di 2 impianti fotovoltaici su una superficie di ben 40 mila mq.

Nel 2011 Scavolini ha festeggiato i 50 anni, con un libro che racconta una delle storie imprenditoriali più intense dell’Italia dalla fine della Seconda Guerra Mondiale, oltre alla creazione del marchio Scavolini Bagni nel 2012, che segna l’ingresso del gruppo nella costruzione di un altro ambiente della casa.