La corsa di Miguel 2022

La corsa di Miguel 2022

Il 25 aprile a Roma si terrà la 23^ edizione di La Corsa di Miguel, dedicata dal 2000 a Miguel Sanchez,  maratoneta e poeta, che fu uno dei 30.000 desaparecidos di cui si persero le tracce in una drammatica pagina della storia dell’Argentina.

Miguel Benancio Sanchez era nato nel 1952 nella provincia di Tucuman. amava la vita, l’atletica, ma soprattutto l’Argentina.

Lasciata la scuola per aiutare la famiglia nella coltivazione della canna da zucchero, a 18 anni seguì le orme dei fratelli e si trasferì a Buenos Aires, dove si improvvisò imbianchino, prima di innamorarsi dell’atletica leggera.

Miguel si allenava al mattino presto, prima di andare ad imbiancare palazzi, poi la sera tardi, dopo aver passato il pomeriggio come impiegato allo sportello nel Banco Nacional e a volte rientrava all’una di notte.

Nel poco tempo libero che gli rimaneva si impiegò nella Gioventù Peronista,  in quegli anni difficili in Argentina si faceva sparire qualcuno per molto meno.

Quando Miguel venne rapito nella sua casa la notte tra l’8 e il 9 gennaio 1978, i suoi rapitori videro una bandiera argentina appesa nella sua camera e lui rispose alle loro domande “Perché sono un argentino”.

Il ritrovo per la gara è previsto dalle 7 allo Stadio dei Marmi, la partenza alle 9:30 da Lungotevere Maresciallo Diaz e il traguardo sarà collocato come sempre sulla pista dello Stadio Olimpico.

Alla Corsa potranno partecipare 5.400 atleti, 4.200 competitivi e 1.200 non competitivi e l pacco gara quest’anno comprenderà, oltre alla tradizionale t-shirt da collezione, e un paio di manicotti tecnici.

La corsa, non competitiva,  di 10.115 m. sarà aperta a tutti senza necessità di tesseramento o di certificato medico, la prova si disputa sullo stesso tracciato e in contemporanea a quella competitiva ma non prevede classifica o rilevazione del tempo di percorrenza.

L’attribuzione dei pettorali di gara e la distribuzione nelle onde di partenza sarà effettuato sulla base delle migliori prestazioni sulla distanza dei 10 chilometri e la classifica sarà redatta in real time. Non sarà possibile ritirare il pettorale per la prova competitiva senza tesseramento valido o il solo certificato medico.

Le iscrizioni potranno essere effettuate su  www.lacorsadimiguel.it al costo di 5,00 euro e da diritto oltre al pettorale a un gadget messo a disposizione dall’organizzazione della gara.

I bambini fino a 8 anni non pagheranno l’iscrizione ma avranno diritto esclusivamente al pettorale e, in caso di assembramento, sarà necessario l’utilizzo della mascherina anche se ci si trova all’aperto.

All’interno della Corsa di Miguel tornerà anche La Strantirazzismo, evento che mira a lanciare un messaggio di fratellanza e di pace in un periodo storico cosi particolare.

Il ritrovo per i partecipanti alla Strantirazzismo è alle 09.45 al Ponte della Musica da cui partirà alle 10.45, su una distanza di 3km con partenza dal Ponte della Musica e arrivo all’interno dello Stadio Olimpico.

Paola Montonati

Per info scrivere a: redazione@personalreporternews.it