Suoni, luci e colori invaderanno per quattro giorni una delle città più belle della Francia, creando una occasione imperdibile per visitare sotto una veste magica Lione.

Approfittando del prossimo ponte dell’8 dicembre e in attesa del Capodanno, si può organizzare un viaggio a Lione dove su terrà una nuova edizione della Festa delle Luci, la Fête des lumiere, con giochi di luce, creazioni luminose estemporanee, spettacoli pirotecnici e proiezioni.

Più di 200 luoghi saranno illuminati dalle luci proiettate sui monumenti, sui ponti, negli angoli delle strade.

La Fête des Lumières 2022 di Lione si terrà dall’8 all’11 dicembre.

Per l’occasione in Place Bellecour si potrà ammirare l’installazione luminosa e partecipata del collettivo Fils de Créa realizzata in collaborazione con il Foyer Notre-Dame des Sans Abri e, in Place Voltaire, un’opera partecipativa ed eco-responsabile Gazouillis dell’artista Bibi.

Il Festival ha delle origini antichissime, infatti risale al 1852, quando venne ricostruito il vecchio campanile dell’antica cappella di Fourvière, dove in cima venne posta la statua della Vergine, opera dello scultore Fabish.

L’inaugurazione del nuovo campanile fu fissata per l’8 settembre, ma l’opera non fu terminata e si decise di rimandare la cerimonia all’8 dicembre, Festa dell’Immacolata Concezione.

Per la cerimonia furono previsti fuochi d’artificio dall’alto della collina accompagnati dalle fanfare delle bande musicali nelle strade, oltre ad illuminare le facciate delle abitazioni come era d’uso per i grandi avvenimenti.

Ancora oggi, nel giorno dell’8 dicembre, quando cala la notte, il cielo di Lione si illumina, dopo che gli abitanti allineano sulle finestre migliaia di candele che, tutte insieme, rendono suggestiva la visione dell’antico campanile.

L’evento sarà aperto da giovedì 8 a sabato 10 dicembre dalle 20  alle 24 e domenica 11 dalle 18 alle 22.