Dati alla mano l’estate 2021 sarà in camper

Dati alla mano l’estate 2021 sarà in camper

La voglia di libertà e di vita all’aria aperta ha portato nel 2020 + 7,44% di nuove immatricolazioni Camper.

 Le vacanze in camper sono state il trend dell’estate 2020 e si candidano a essere nella top list delle scelte degli italiani anche nel 2021.

Se questa Pasqua ci vede ancora stanziali, si guarda al futuro e all’estate con ottimismo e voglia di vacanze.

Meglio se in libertà e a contatto con la natura. Quella del 2020 è stata l’estate del camper e il 2021 segnerà sicuramente un’ulteriore crescita di gradimento.

Il 2020, come dimostrano i dati di APC, si è concluso con un segno positivo per il settore della camperistica in Italia. Le immatricolazioni di camper nuovi nel periodo dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020 hanno visto un incremento del 7,44% rispetto allo stesso periodo del 2019.

Giugno 2020 ha segnato un + 50% sullo stesso periodo dell’anno precedente e addirittura + 114% su luglio 2019. In un solo mese sono state recuperate tutte le perdite precedentemente registrate durante il lockdown, portando il settore a diventare uno dei motori trainanti dell’economia del Paese.

“I nostri indicatori – sottolinea Simone Niccolai, Presidente APC – ci dicono che la domanda resterà alta e non solo per motivi di sicurezza, ma anche perché il camper sta diventando uno stile di vita trendy. Siamo quindi molto fiduciosi nell’andamento delle vendite per il 2021”.

Vacanze in libertà, settore in continua crescita

Un nuovo modo di pensare e vivere il tempo libero. Lo scorso anno oltre un milione di camperisti ha gremito le aree di sosta e le piazzole italiane durante i mesi estivi. Non serve prenotare e si ha tutto a disposizione in modo sicuro ed esclusivo. La vacanza in camper ridona senso di libertà.

“Il turismo diventa sempre più esperienziale – precisa Antonio Cellie, amministratore delegato Fiere di Parma –. Secondo un recente studio dell’Osservatorio Turismo Nomisma, il 50% di chi ha fatto almeno un viaggio tra giugno e agosto 2020 ha preferito una vacanza nella natura.

Il 44% ha scelto una meta adatta a lunghe passeggiate, il 20% con possibilità di praticare sport all’aria aperta e il 18% ideale per escursioni in bicicletta.

Tutti indicatori che fanno guardare avanti con ottimismo, perché la vacanza in camper è in perfetta sintonia con queste esigenze. Non solo, il camperismo si proietta a diventare un acceleratore economico per la ripresa dei territori, soprattutto per quelli più lontani dalle rotte del turismo tradizionale”.

Il camperismo ha cambiato pelle, assumendo sempre di più un risvolto glamour, dove il vero lusso è la libertà. Libertà di muoversi con calma e tranquillità nella natura, cambiando paesaggio ogni giorno e regalandosi sempre nuove esperienze.

Viaggiare lasciandosi trasportare dalle emozioni, senza obblighi se non quello di concedersi la possibilità di cambiare meta quando si vuole. Una vacanza che ne contiene tante e diverse: dalle passeggiate nel verde alle escursioni in bicicletta, alla scoperta di borghi, città d’arte, dei sapori e prodotti di eccellenza del territorio.

Riccardo Reina

Per info scrivere a: redazione@personalreporternews.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: