Il dolce profumo del mughetto

Il dolce profumo del mughetto

Un fiore dal profumo dolcissimo, ricco di promesse come l’estate…

Il mughetto, noto anche con i nomi di convallaria majalis o lillium convallium, appartiene alla famiglia delle liliaceae ed è una pianta originaria del continente Europeo e del nord America.

Il primo nome di questo fiore, convallaria majalis,  deriva dal latino e significa giglio di maggio mentre il secondo, lillium convallium, è sempre di origine latina ma ha il significato di giglio delle valli.

Si tratta di una pianta erbacea sottile che raggiunge un’altezza di 20 cm, con solo due foglie abbastanza grandi di forma ovale molto allungate di colore verde brillante.

I fiori, che sbocciano dai primi giorni di marzo, sono pendenti e di forma campanulata, disposti a grappolo su un lungo stelo, hanno un gradevole profumo e sono di colore bianco.

Dopo la fioritura, la pianta produce in molti casi dei frutti di colore rosso e dalla forma rotonda.

Secondo le antiche credenze popolari con il profumo del mughetto si poteva rinforzare e migliorare la memoria e il cervello, e per questo motivo era un fiore molto utilizzato durante i rituali sacri.

Nella mitologia latina il mughetto era uno dei fiori consacrati al Dio Mercurio, Hermes per i greci, simboleggiava la luce primaverile e durante i vari rituali erano offerti tre rami di mughetto come segno d’amicizia e speranza.

Qualche secolo dopo per i cristiani divenne il fiore di San Leonardo, infatti, si narra che il fiore si generò dalle gocce di sangue perse dal santo durante una vittoriosa lotta contro il demonio.

In Francia, nella regione dell’Ile de France, all’inizio del XX secolo, si diffuse l’abitudine di andare nei boschi per prendere un mughetto che poteva essere venduto nelle strade senza dover pagare le tasse.

Il mughetto divenne popolarissimo negli anni Cinquanta quando Christian Dior lo usò per adornare una sua linea di abiti da sera ed è noto anche per il suo utilizzo nella moderna fitoterapia poiché contiene glicosidi cardioattivi.

Per il linguaggio dei fiori e delle piante il mughetto simboleggia la verginità, la purezza e l’innocenza, per via del colore bianco candido dei delicati fiori, mentre in Francia simboleggia l’uomo che ostenta troppo la sua raffinatezza.

Paola Montonati

Per info scrivere a: redazione@personalreporternews.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: