Turismo di prossimità iniziando dal Piemonte

Turismo di prossimità iniziando dal Piemonte

La primavera porta voglia di muoversi, di viaggiare, alla ricerca di angoli ancora sconosciuti nella nostra amata Italia.

Prende piede, anche per evidenti motivi sanitari e di misure imposte per contenere il diffondersi dell’epidemia, il turismo di prossimità e lo slow tourism, in borghi, paesi, nicchie di esperienze turistiche immerse nella cultura locale di un territorio.

In “Viaggio per l’Italia 1° volume” sono stati recensiti oltre 1.000 luoghi d’interesse tra castelli, palazzi e monumenti. Circa 1.300 luoghi di culto tra chiese, abbazie e santuari.

Oltre 300 musei e teatri, 200 eventi, fiere e manifestazioni, 150 parchi e riserve, laghi e grotte, spalmati su 500 comuni delle 3 province piemontesi.

La guida turistica è un condensato di curiosità, notizie storiche, enogastronomiche, indirizzi utili sull’asse Torino-Cuneo-Asti.

Per questo motivo “Gusto Italiano” ha deciso di iniziare dal Piemonte con una guida turistica che tiene conto anche dei piccoli borghi. Il volume, scritto da Wilma Zanelli e Andrea Busso, ha recensito oltre 1000 luoghi d’interesse tra castelli, palazzi e monumenti.

Circa 1300 luoghi di culto tra chiese, abbazie e santuari. Oltre 300 musei e teatri. 200 eventi, fiere e manifestazioni, 150 parchi e riserve, laghi e grotte, spalmati su 500 comuni delle 3 province piemontesi.

La guida turistica è un condensato di curiosità, notizie storiche, enogastronomiche, indirizzi utili sull’asse Torino-Cuneo-Asti.

“Viaggio per l’Italia” volume 1° Piemonte: Torino-Cuneo-Asti, è disponibile su Amazon in versione ebook, nelle prossime settimane sarà disponibile anche il paper book che sfiora le 700 pagine. Buon viaggio.

Riccardo Reina

Per info scrivere a: redazione@personalreporternews.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: