4 giorni di eventi tra laboratori visite alle botteghe e antichi mestieri

Laboratori e visite alle botteghe, una immersione completa nel mondo dell’artigianato artistico fiorentino.

I maestri artigiani aprono le porte delle loro botteghe, raccontano la loro arte e soprattutto condividono esperienze con chi è appassionato o semplicemente curioso.

Un’occasione unica per entrare in un mondo che sa di antico ma che guarda al futuro.

Tutto questo accade grazie alla 13esima edizione di Gema- Giornate Europee dei Mestieri d’Arte in programma dal 4 al 7 aprile, in contemporanea in diverse città europee.

L’evento è organizzato da Artex – Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana, insieme a Associazione OMA e Spazio NOTA, con il patrocinio del Comune di Firenze.

Il tema di quest’anno è “Mestieri d’Arte, firma del territorio”, per ribadire la forza identitaria dell’artigianato e per la valorizzazione della formazione e del ricambio generazionale.

GEMA dà ufficialmente il via alla “Primavera dell’artigianato”, una stagione ricca di eventi per rafforzare la candidatura di Firenze a Città creativa Unesco, a cui seguirà la #mostra internazionale dell’Artigianato (dal 24 aprile), poi Manifatture Fiorentine aperte (11-12 maggio), #artigianato e Palazzo (16-19 maggio) e Buongiorno Ceramica (17-19 maggio).

Dal 4 aprile, quindi, saranno coinvolte scuole, laboratori e botteghe-scuola. I laboratori si svolgeranno nella sede di Officina Creativa by Artex al Vecchio Conventino (in via Giano della Bella 20 a Firenze) e allo Spazio NOTA (in via dei Serragli 104, a Firenze).

Per gli studenti dei licei, la partecipazione ai laboratori può costituire credito scolastico.  Sarà sufficiente  presentare il modulo compilato dalla scuola e chiedere al responsabile del laboratorio di attestare la partecipazione.

“Un programma ricchissimo, che vuole coinvolgere soprattutto i più giovani, catalizzare talenti per offrire un’occasione di formazione e di occupazione – commenta Giovanni Lamioni, presidente Artex

Saranno giornate intense, che animeranno il Conventino, rafforzando il suo ruolo di centro culturale e creativo della città. Sarà la festa dell’artigianato artistico, di una tradizione che continua a brillare nel presente e che guarda al futuro pronta a cogliere nuove sfide”.

“Un’occasione per immergersi nell’artigianato fiorentino e scoprire le bellezze dei luoghi ad esso dedicati – commenta l’assessore comunale allo Sviluppo economico, Cecilia Del Re

Un programma molto ricco per avvicinare al mondo dell’artigianato artistico un target sempre più giovane e traghettare la tradizione fiorentina verso il futuro”

“Questa iniziativa offre un’occasione importante alla città e non solo per conoscere una delle ricchezze del nostro territorio – afferma Luciano Barsotti, presidente dell’Associazione OMA

L’apertura delle botteghe e le dimostrazioni tenute da maestri artigiani professionisti vogliono testimoniare e soprattutto tramandare l’incredibile passione che ancora oggi alimenta questi mestieri.

Non capita spesso di poter vedere un maestro artigiano all’opera e di poter apprendere da loro, sono certo che sapranno stupire tutti”.

Riccardo Reina

Per info scrivere a: redazione@personalreporternews.it

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: