Artefiera 2022

Artefiera 2022

Artefiera 2022 torna alla Fiera di Bologna dal 13 al 15 maggio, forte della ripresa e dal desiderio di ritrovare in presenza gli operatori e il pubblico dell’arte.

La fiera si terrà nei padiglioni 15 e 18, dedicati al contemporaneo e all’arte del XX secolo, ma con un percorso di accesso che permetterà di scegliere liberamente quale padiglione visitare per primo.

Questa è la terza edizione con la direzione artistica di Simone Menegoi che ripropone i punti di forza della formula delle due edizioni precedenti, puntando sulla qualità espositiva e una numerosa selezione di gallerie che si arricchisce di alcune interessanti new entry.

Anche gli allestimenti sono stati rinnovati e il percorso di visita è stato pensato per essere più efficiente.

L’ossatura della fiera si consolida con tre sezioni che affiancano la Main Section per approfondire altrettanti ambiti importanti per l’identità della fiera,  l’arte moderna e del dopoguerra storicizzato (Focus); la pittura del nuovo millennio (Pittura XXI); la fotografia e il video (Fotografia e immagini in movimento con un approccio che punta a dare spazio alle poetiche individuali.

Inoltre, sono state incoraggiate le proposte monografiche, tanto per gli artisti storici quanto per le ultime generazioni.

La Main Section spazia dal Moderno e dall’arte postbellica, punti di forza della manifestazione, fino al contemporaneo , con un forte rilievo sull’arte italiana, in particolare su un movimento, una tendenza, un periodo dell’arte del XX secolo.

Introdotta nel 2020, Focus è una sezione che si rivolge al moderno e al dopoguerra storicizzato, che sceglie il periodo, la tendenza, il movimento artistico su cui concentrarsi.

L’edizione 2022 della sezione sarà a cura dello storico dell’arte, critico e curatore Marco Meneguzzo la cosiddetta arte esatta, tra fine anni Cinquanta e anni Settanta, con particolare attenzione alla italiana.

Invece Fotografia e immagini in movimento, a cura della piattaforma Fantom, affronta il medium fotografico da una prospettiva attuale,  aperta al dialogo fra fotografia e altri media.

Pittura XXI, a cura del critico e curatore Davide Ferri, giunta alla sua seconda edizione, è una proposta inedita per le fiere, per una panoramica della pittura del nuovo millennio, italiana e internazionale, che spazia dai talenti emergenti agli artisti mid-career.

Artefiera nel proprio programma ospita anche  Note di Sguardi, un progetto di fotografia che vede
coinvolti tre quartieri di altrettante città europee, il Quartiere Centro di Cervia, Santo Stefano a Bologna, Pankow a Berlino.

A 36 artisti internazionali attivi nelle tre città o zone limitrofe è stato chiesto di scegliere un’immagine da stampare in forma di poster, che poi vengono affissi nello spazio pubblico dei quartieri designati nell’arco di un anno, con cadenza mensile e ogni mese è per un gruppo di tre poster differenti, presentato contemporaneamente nelle tre città.

Il progetto è stato ideato da Giovanna Sarti (artista e curatrice) in collaborazione con Gino Gianuizzi, Eva Scharrer (nella prima edizione) e Sara Bernshausen (nella seconda).

In fiera, il pubblico potrà vedere una selezione dei poster realizzati in entrambe le edizioni, nel passaggio che collega i due padiglioni della fiera.

Paola Montonati

Per info scrivere a: redazione@personalreporternews.it