Dolomiti spettacolari a Cortina: gli eventi in quota

Dolomiti spettacolari a Cortina: gli eventi in quota

Si sale in quota per vivere esperienze che diventano possibili solo tra le vette e i punti panoramici più belli di Cortina.

Gli impianti a fune di Cortina Skiworld sono la porta di accesso per un mondo fatto di orizzonti sconfinati dove sul palcoscenico sul palcoscenico naturale delle Dolomiti vanno in scena spettacoli, incontri, concerti sotto le stelle.

Ben tre super appuntamenti dell’estate ampezzana sono in quota. Nell’area Lagazuoi 5 Torri il rifugio Scoiattoli ospita, il 3 agosto, l’Orchestra Filarmonica italiana, che eseguirà Royal Fireworks Music, una produzione firmata CortinAteatro.

Grande attesa per il concerto diretto da Beatrice Venezi, direttore principale dell’Orchestra da Camera Milano Classica e direttore ospite dell’Orchestra della Toscana, un giovane talento che Forbes Italia, nel 2018, ha inserito tra i 100 leader del futuro Under 30.

La Suite di Handel è stata composta nel 1749 per accompagnare un grande spettacolo di luci sul Tamigi. Questa visione è stata riadattata ad un panorama molto differente, ma unico quello delle 5 Torri, con un progetto illuminotecnico creato ad hoc dal light designer Marco Filibeck.

Lo spettacolo sarà introdotto da vari brani di Bach da ascoltare al calar del sole, di fronte allo spettacolo delle Dolomiti.

Il 20 agosto torna TEDxCortina: la quinta edizione del format sarà contemporaneamente in presenza e online e si svolgerà in quota, sempre in zona 5 Torri, a più di 2.300 metri. Un palcoscenico naturale raggiungibile a piedi o con la seggiovia che parte da Bai de Dones.

Il tema scelto per questa nuova edizione, ‘Breath’, è un invito a dare importanza alle azioni apparentemente semplici, come respirare, ad essere ricettivi alle idee e al cambiamento, in un luogo magico dove l’aria è tersa e pura.

Spetterà a Danilo Stagni, primo corno del Teatro alla Scala e docente della Masterclass di corno promossa da CortinAteatro, inaugurare TEDx Cortina con un contributo musicale.

Grande attesa come sempre per il Cortina Summer Party del 26 agosto, l’evento più glamour dell’estate ampezzana, abbinato a una lotteria di beneficienza. Il Cortina Summer Party è cibo sopraffino, musica, dress code in stile tirolese, allegria: oltre 20 tra ristoratori, chef stellati ed enoteche presenteranno – in modalità show cooking – i migliori prodotti delle Dolomiti e del Veneto.

Si sale con la seggiovia che parte da Chalet Tofane per raggiungere il Rifugio Socrepes e il tanto atteso pic nic sui prati. L’obiettivo è condividere l’amore per le montagne di Cortina insieme a tutto ciò che è buono e bello (da ogni punto di vista).

Le “montagne rosa” saranno poi protagoniste di esposizioni, cene sotto le stelle e yoga al tramonto. Al Lagazuoi EXPO Dolomiti, stazione di arrivo dell’omonima funivia, a quota 2.778 metri, si può vivere l’esperienza di salire in alto per ammirare una mostra fotografica tra le più alte d’Europa.

Massimiliano Ossini, il conduttore di Linea Bianca su Rai1 è rimasto conquistato dalle “montagne rosa”, le Dolomiti immortalate dalle foto in esposizione.

La funivia Lagazuoi e il polo espositivo sono del tutto libere da barriere architettoniche: anche la croce di vetta della cima del Lagazuoi può essere raggiunta liberamente in carrozzina, attraverso un sentiero accessibile.

La montagna, con i suoi panorami mozzafiato – è questo il messaggio fondamentale – è la casa di tutti.

Le Dolomiti sono ancora più spettacolari all’alba e al tramonto. Le si può ammirare salendo a Col Druscié con la cabinovia Tofana Freccia nel Cielo. Le occasioni non mancano: ad esempio l’appuntamento, il 12 agosto, con le stelle cadenti, che lontano dalle luci della vallata risplendono con un’intensità tutta particolare.

Magari dopo una cena al Masi Wine Bar, che propone la migliore selezione di vini del brand agli ospiti del locale, proposti insieme a piatti della tradizione.

Per rimanere in tema stellare, tutti i venerdì il rifugio Col Druscié organizza le Astrocene: si gustano piatti e vini di rinomate cantine e poi ci si dedica all’osservazione di luna, stelle, costellazioni e pianeti presso l’Osservatorio Astronomico “Helmut Ullrich”, insieme a una guida esperta.

Tutti i giovedì, invece si saluta il sole con una lezione di yoga en plein air nel prato di fronte al Masi Wine Bar (comodamente raggiungibile con la cabinovia). L’Osservatorio rimane aperto anche di giorno per offrire la possibilità di ammirare il sole e scoprire i segreti del nostro astro più importante.

L’aria pura delle Dolomiti è profondamente rigenerante e se abbinata ad una pratica sportiva i benefici sono duraturi e di lunga durata: ecco perché anche al Faloria si organizzano, tutti i martedì mattina, sessioni di yoga in collaborazione con il Centro Jothyoga.

L’appuntamento è sulla terrazza del Rifugio Faloria, una delle terrazze sulla conca Ampezzana e posizionata frontalmente rispetto al sorgere del sole. La location è comodamente raggiungibile in funivia dal centro di Cortina: a lezione terminata ci si siede a tavola per il pranzo, assaporando le specialità locali in un contesto paesaggistico eccezionale.

Ma forse sono ancora più suggestive le cene, organizzate sempre dal rifugio Faloria: l’enrosadira che colora di rosso le cime delle Dolomiti e lentamente cede il posto all’ora “blu” regala emozioni speciali.

Riccardo Reina

Per info scrivere a: redazione@personalreporternews.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: