Il Cancro, l’arrivo dell’estate

Il Cancro, l’arrivo dell’estate

Il Cancro, il segno zodiacale attraversato dal Sole dal 22 giugno al 22 luglio, ha un nome che deriva dalla costellazione astronomica Cancer, che nella lingua latina significa granchio o gambero.

Il mito associato a questo segno è quello di Eracle, eroe greco figlio del divino Zeus e dell’umana Alcmena, regina di Tebe.

La dea Era, gelosa moglie di Zeus, odiava il frutto del tradimento del marito, e lo perseguitò in ogni modo.

Prima lo fece impazzire, spingendolo a uccidere moglie e figli, poi lo ostacolò quando Eracle, per espiare la colpa, dovette affrontare dodici fatiche spaventose.

Questo mito esprime lo sforzo che il nato sotto il segno del Cancro deve compiere per staccarsi dal suo mondo d’origine, rappresentato dall’infanzia, per misurarsi con la vita reale.

Anche da adulto il Cancro si mostra come un ragazzo desideroso di protezione, che ama la privacy e i comfort domestici e non a caso l’animale che lo rappresenta, il granchio, usa il suo guscio come casa.

Tra le fatiche affrontate da Eracle è quella dell’Idra, a raccontare meglio il segno.

L’Idra era un mostruoso serpente marino provvisto di moltissime teste che terrorizza la città di Lerna.

Il mostro, cui nascevano due nuove teste ogni volta che ne era mozzata una, simboleggiava per i Greci la fecondità del segno.

Per sconfiggere l’Idra si doveva bruciare le sue teste una a una con un tizzone ardente.

Quando Eracle stava per riuscire nell’impresa, Era inviò un grosso granchio che morde ferocemente il tallone dell’eroe con lo scopo di fargli perdere l’equilibrio.

Eracle se ne liberò calpestandolo a morte e riuscì così ad annientare il mostro ed Era, per ringraziare il granchio, lo pose in cielo come costellazione.

Il Cancro è anche il simbolo della fine della crescita del giorno, dato che all’inizio dell’estate i giorni iniziano ad accorciarsi, come cominciano ad allungarsi all’inizio dell’inverno, ed è per questo che, nel mese di giugno il sole è paragonato a un granchio che procede a ritroso.
In greco il nome Karabos rappresenta il granchio, l’aragosta, l’astice ed anche un insetto, lo scarabeo.

Nelle vecchie rappresentazioni dello zodiaco c’è a volte il granchio, a volte l’astice, ma mai lo scarabeo, che non è da confondere con la lumaca, spesso associata al segno del Cancro per il suo attaccamento alla casa.

L’Astrologia classica attribuisce al segno del Cancro l’Acqua come elemento, anche se i granchi non sono esclusivamente acquatici, dato che ce ne sono molti che vivono sulla terraferma.

Paola Montonati

Per info scrivere a: redazione@personalreporternews.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: