Il magico mondo delle pietre preziose: Spinello

Il magico mondo delle pietre preziose: Spinello

Una pietra davvero unica…

Lo spinello è una pietra particolare, con una varietà rossa ritenuta per secolo un rubino tanto che alcuni dei più grandi e famosi rubini conosciuti, come il rubino del Principe Nero nel tesoro della corona d’Inghilterra, sono in realtà spinelli.

Oggi, sebbene la rarità dello spinello è paragonabile a quella del rubino, la sua valutazione è minore.

Si tratta di una gemma appartenente a un gruppo di minerali vicini tra loro ed è stato più volte detto impostore perché è presente negli stessi giacimenti del rubino e dello zaffiro e, come si è già detto, è stata spesso confusa con queste gemme.

E’ conosciuto fin dall’antichità e l’origine del nome non è chiara, anche se può essere una rievocazione delle piccole spine dei suoi cristalli a sei punte.

Lo spinello fino al XIX secolo fu annoverato fra i rubini e solo in seguito venne riconosciuto come minerale a sé.

I giacimenti di spinelli si trovano principalmente in Myanmar e Sri Lanka, ma anche in Afghanistan, Australia, Brasile, Madagascar e molti altri Paesi.

Gli Spinelli sono gemme di Tipo II, che presentano normalmente poche inclusioni visibili a occhio nudo, nonostante lo standard sia prettamente eye-clean, i più grandi mai scoperti si trovano al British Museum di Londra e pesano 520 carati ciascuno.

Le località dove si estraggono queste gemme sono in Birmania, Sri Lanka, Afghanistan, Tagikistan, Australia, Brasile, Stati Uniti (New Jersey), Madacascar, Nepal, Nigeria, Tanzania e Thailandia. L’utilizzo in gioielleria è molto diffuso, in particolare gli spinelli rosa lampone, recentemente scoperti in Tanzania portano delle tonalità di colore rare nella tavolozza delle gemme.

Le delicate tonalità del rosa degli spinelli del Tagikistan non hanno equivalente nel mondo della gioielleria, e si abbinano ai colori di altre gemme.

Per ciò che riguarda la manutenzione quotidiana, lo spinello è una gemma solida e di facile pulizia, infatti sconfigge in durezza pietre più costose assicurando l’utilizzo esente da graffi anche in caso di accidentali sfregamenti con i materiali più duri, incluso l’acciaio.

Durante la lavorazione di questa gemma, è necessaria molta attenzione, in quanto a causa del calore può perdere la sua intensità di colore.

Secondo la Litoterapia, la scienza che studia il metodo di cura naturale e alternativa, che utilizza l’azione delle pietre per riequilibrare l’organismo, lo spinello è una pietra che funge da ancoraggio e riallineamento dei chakra.

Riccardo Reina

Per info scrivere a: redazione@personalreporternews.it

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: