Italia nel mirino delle campagne pubblicitarie dell’UE. Spesi 21.500 euro in una settimana

Italia nel mirino delle campagne pubblicitarie dell’UE. Spesi 21.500 euro in una settimana

Nella settimana dal 2 all’8 marzo 2021, il Parlamento europeo ha investito su Facebook 104.000 euro per inserzioni inerenti la Giornata della Donna.

Dai dati raccolti e proposti nelle 4 infografiche, si evince tuttavia che, nella scelta di allocazione geografica delle risorse pubblicitarie, hanno avuto un peso limitato o nullo il numero di cittadini per stato membro, il tasso di femminicidi e il Pay gap.

  • INFOGRAFICA 1: BUDGET SPESO DAL PARLAMENTO EUROPEO NEI SINGOLI PAESI. L’Italia è il paese in cui il Parlamento ha speso di più (oltre 21.000 euro).
  • INFOGRAFICA 2: BUDGET PUBBLICITARIO PER MILIONE DI ABITANTI. A Malta l’UE ha investito in pubblicità l’equivalente di 1.970 euro per milione di abitanti, contro i 28 della Danimarca.
  • INFOGRAFICA 3: BUDGET E TASSO DI FEMMINICIDI. L’Italia è il terzo paese per budget calcolato sul tasso di femminicidi. Il nostro paese conta 1,9 femminicidi per milione di abitanti; la Finlandia 3,25.
  • INFOGRAFICA 4: PAY GAP E BUDGET PUBBLICITARIO. In Italia sono stati investiti, per ogni punto di Pay gap, 3.915 euro di pubblicità, in Danimarca 11 euro. Il Pay gap in Italia è di 5,5 punti, nel paese Nordeuropeo 16,7.

L’analisi evidenzia che la scelta di allocazione del budget pubblicitario per la promozione delle tematiche relative alla “questione femminile” mostra una correlazione debole con i dati inerenti a femminicidi, Pay gap e popolazione.

Fonte dei dati. #BrandToday ha elaborato dati di Facebook (budget e collocazione geografica delle inserzioni), Eurostat (popolazione e Pay gap negli stati membri dell’UE) e Statista (numero di femminicidi per stato).

Fonte copertina: BrandToday

Francesca Cecere

Per informazioni scrivere a: redazione@personalreporternews.it

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: