Flora

Per definire la flora del Lago Maggiore si usa spesso il termine di flora insubrica. La flora è fortemente influenzata dal bacino lacustre e che ha permesso la proliferazione di piante tipicamente mediterranee e anche di piante originarie delle zone atlantiche favorite dalla composizione del terreno e dall’abbondanza di rocce silicee.

Vi crescono limoni, olivi e l’alloro. Prosperano le acidofile, camelie, azalee, rododendri e magnolie che si possono ammirare nei numerosi e splendidi giardini che si susseguono sulla costa piemontese. La vegetazione spontanea è composta da tassi, gli agrifogli e i castagni sulle colline circostanti.

A Verbania si trovano i giardini botanici di Villa Taranto. A Stresa in frazione Alpino si trova il giardino botanico Alpinia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: