Losanna: Sport e cultura il mix vincente di una città che guarda al futuro

Losanna: Sport e cultura il mix vincente di una città che guarda al futuro
Lausanne en famille, visite du parc Olympique

Losanna si affaccia alla primavera con un segnale di ripresa e di grande rinnovamento culturale.

Capitale olimpica e dal 1915 sede permanente del CIO, a guardare al futuro dello sport e dedicare una mostra che, per un intero anno, permetterà di familiarizzare con sei nuove discipline inserite nel programma di gara dai GO di Tokyo.

La stagione 2022, che ci si augura sia di vera ripresa e rinascita, è un equilibrato cocktail di sport e cultura il cui inebriante risultato consentirà alla città di guardare al futuro.

Tutto è ormai quasi pronto per l’inaugurazione che, il 15 giugno, sancirà il completamento di Plateforme 10.

Il nuovo distretto delle arti sorto sull’area di ex capannoni ferroviari a due passi dal centro, da questa data  accanto all’edificio che dall’autunno 2019 ospita il MCBA ( museo Cantonale di Belle Arti) accoglierà altri due storici musei della capitale del Vaud: Il Mudac e Photo Elysée, interamente ripensati e riallestiti.

Per celebrare l’evento, dal 18 giugno i tre musei accolgono una mostra condivisa sul tema della ferrovia.

A questo autentico punto di orgoglio, si aggiunge la mostra che fino a marzo 2023, il Museo Olimpico dedica alle ultime sei discipline entrate nel programma ufficiale dei Giochi Olimpici.

Fra gli eventi dei stagione, da segnalare l’omaggio alla cinematografia italiana che la Cineteca Svizera – una delle più importanti al mondo – , riserva a Roberto Rossellini; ed un grande festoso, appuntamento con il grande jazz fra i vigneti del Lavaux, dal 2007 Patrimonio Unesco.

Link utili per informazioni:

Plateforme 10

 

Riccardo Reina

Per info scrivere a: redazione@personalreporternews.it