La storia del tennis è davvero ricca di momenti leggendari e il suo simbolo restano i grandi tornei, conosciuti come il Grande Slam.

Fu un giornalista americano  nel 1933 ad usare per primo il nome Grande Slam, che deriva dal mondo del bridge e voleva dire riuscire nella massima giocata possibile.

Nel tennis il Grande Slam è diventato il simbolo della vittoria nei quattro tornei più importanti che si giocano ogni anno, Australian Open, Roland Garros, il torneo di Wimbledon e US Open.

L’Open d’Australia è dal 1987 il primo dei quattro del Grande Slam ad essere disputato e si gioca a gennaio, sulla superficie sintetica degli impianti di Melbourne.

Il re del torneo nel singolare maschile è Novak Djokovic con 7 sette successi e nel singolare femminile resiste ancora il record di 11 successi di Margaret Smith Court, senza dimenticare Martina Navratilova, con 12 vittorie tra singolare (3), doppio (8) e doppio misto (1).

L’Open di Francia, intitolato al pilota Roland Garros, si svolge ogni anno a Parigi, tra maggio e giugno, sulla terra rossa.

Molti sono i grandi tennisti del Roland Garros, come Rafael Nadal che ha vinto ben 12 edizioni del torneo, dal 2005 al 2014, mentre John McEnroe, Jimmy Connors e Pete Sampras non hanno mai visto un trionfo in questa competizione.

Per il Grande Slam il momento clou arriva con il torneo di Wimbledon, il più antico evento tennistico ancora in corso, molto  ambito sia in ambito maschile sia in ambito femminile.

Wimbledon ha visto grandissimi tennisti, da Pete Sampras a Steffi Graf, da Bjorn Borg a Serena Williams, fino a Roger Federer e Martina Navratilova, che vantano i record di vittorie, rispettivamente 8 e 9.

Il torneo degli US Open organizzato a fine estate a New York, all’interno del parco di Flushing Meadows, è l’ultimo atto  del Grande Slam, per anni giocato sull’erba e, a partire dal 1978.  sul cemento, caratteristico di un tennis giocato ad alta velocità.

Tra i re degli US Open spiccano Jimmy Connors e Roger Federer tra gli uomini, Chris Evert e Serena Williams tra le donne.

Realizzare il Grande Slam conduce un tennista nell’Olimpo dei campioni, con altri importanti riconoscimenti che riguardano gli stessi tornei, il Piccolo Slam che consiste nel vincere quattro competizioni consecutive ma non nello stesso anno, il Career Grand Slam, che premia chi ha vinto almeno una volta tutti i tornei, il Super Slam, con una vittoria in tutti i tornei e in singolare, doppio e doppio misto, e il Grande Slam d’Oro, cioè la vittoria dei tornei e della medaglia d’oro ai Giochi Olimpici.