Arezzo Classic Motors 2021

Arezzo Classic Motors 2021

Dal 3 al 4 luglio torna Arezzo Classic Motors 2021, con la sua 23°edizione per gli appassionati e gli interessati ai veicoli da collezione.

L’evento si terrà presso l’Arezzo Fiere e Congressi in un’area espositiva di oltre 20.000 mq per 280 espositori con 550 stands divisi in 7 padiglioni con area esterna annessa.

In cartellone c’è un ricco programma di attrazioni, mostre a tema, editoria specializzata e tanto altro ancora w nei padiglioni Chimera, Petrarca e Vasari è possibile trovare, oltre a numerosi veicoli d’epoca di ogni genere, ricambi, accessori, automobili e tanto altro.

Altri padiglioni ospiteranno un gran numero di espositori di veicoli e pezzi di elevatissima rilevanza storica, oltre a numerose collezioni di modellini di auto, moto e treni originali d’epoca.

Nel corso delle precedenti edizioni, l’evento ha registrato un numero crescente di visitatori suscitando un notevole interesse a carattere nazionale e internazionale, oltre a numerose opportunità per concludere interessanti e ottimi affari.

Arezzo Classic Motors nasce nel 2000, diventando poi uno dei principali appuntamenti del Centro Italia; organizzata dalla società WinteRace e ambientata in un polo fieristico moderno, come Arezzo Fiere e Congressi, che apre il calendario italiano delle manifestazioni di settore ogni gennaio ed è tra le più attese fra gli appassionati e collezionisti: 280 espositori per 550 stands ospitati negli oltre 20.000 mq. divisi in 7 padiglioni e un’area esterna.

E’ visitata mediamente da 12/13.000 persone, con una presenza di appassionati del Centro-Sud Italia tra mostre a tema, presentazioni di libri, oltre a condividere con i Club e Registri storici l’esposizione di rare vetture e sviluppare anniversari di modelli che hanno fatto la storia del motorismo storico.

I padiglioni Chimera, Petrarca e Vasari sono dedicati interamente alla Mostra Scambio con ricambi e accessori per auto, moto e cicli d’epoca, editoria specializzata e automobilia.

Importante la presenza di commercianti d’auto d’epoca e di privati con un’ampia gamma di modelli e di pezzi introvabili presenti nei padiglioni Redi, 5 e 6, oltre alla partecipazione di scuderie, club, registri storici, organizzatori di gare di regolarità classica.

Il padiglione 7 ospita il modellismo, dalle auto all’oggettistica, ai plastici, diorami, treni, navi e velieri tutto realizzato con la collaborazione di collezionisti privati.

Tutto questo per chi alla ricerca della moto da restaurare o della vettura dei loro sogni, l’introvabile ricambio originale o l’accessorio vintage, ma si possono anche ammirare camion, scafi d’epoca e trattori d’epoca.

Paola Montonati

Per info scrivere a: redazione@personalreporternews.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: