San Valentino a Courmayeur: un’esperienza unica

San Valentino a Courmayeur: un’esperienza unica

Anche chiudersi in casa diventa il non plus ultra del romanticismo se si è a Courmayeur, in uno chalet o in una suite con vista sul Monte Bianco.

Nel giorno di San Valentino il primo raggio di sole entra in paese, superando i monti: gli innamorati possono coccolarsi con un #delivery in versione glamour ed elegante, perfetto per l’occasione.

Si brinda con le bollicine o con una selezione di cocktail confezionati in bottiglie personalizzate, magari assaporando qualche specialità #food abbinata. E chi vive lontano, e sente la mancanza di #courmayeur, può regalarsi un table set per due in perfetto stile alpino, o un buono per una notte per due in #hotel, in attesa di tornare tra le montagne.

A Courmayeur San Valentino c’è anche quest’anno, nonostante le restrizioni: ed è più autentico che mai.

Arriva cavalcando il primo raggio di sole di primavera, che esattamente il 14 febbraio oltrepassa le montagne e illumina il paese. Come se un allineamento cosmico unico al mondo rendesse speciale essere qui, in questo giorno, con chi si ama. Non per nulla San Valentino è il patrono invernale di #courmayeur.

In fondo la festa degli innamorati è una questione di atmosfera. E trovarsi tête-a-tête con il partner in uno chalet o in una suite di fronte alle montagne, sorseggiando un cocktail o brindando con le bollicine, offre una sensazione di intimità ed esclusività unica. Tutto intorno un manto bianco avvolge il paesaggio, copre i tetti e regala un silenzio ovattato.

Ci si rilassa sapendo che si possono ottenere, direttamente a casa, tutti i comfort che si desiderano. Tra gli effetti positivi del distanziamento c’è infatti la riscoperta del delivery in versione ricercata: non mancano, a #courmayeur, i ristoratori che offrono l’occasione di assaggiare ricette locali, prodotti di alta qualità, sapori tipici del posto.

Tra questi, La Bouche, che stupisce i clienti con una proposta molto particolare. Il cocktail bar, tra i protagonisti – in tempi normali – delle serate di #courmayeur, ha creato un format che permette di trasmettere l’arte e la passione del mestiere di mixologist.

I clienti possono ordinare bottiglie di bollicine pregiate per un brindisi romantico – con glacette in metallo – ma soprattutto cocktail, il vanto del locale. L’occasione per scoprire un menù mixology internazionale, con cocktail classici o rivisitati, gin, rum, vodka e tequila provenienti da tutto li mondo, e anche il genepy locale.

I cocktail sono preparati al momento dell’ordine e conservati in bottiglie di vetro con etichette personalizzate, da collezione. A richiesta si possono ricevere anche i bicchieri, ovviamente abbinati al tipo di cocktail o vino ordinati. Le bottiglie sono riposte in un cofanetto insieme al ghiaccio conservato in una busta: il confezionamento è in materiale biodegradabile.

Non mancano le proposte food: taglieri di formaggi, porchetta artigianale, acciughe del Mar Cantabrico con burro bretone e crostini, patanegra e altre specialità, abbinate ai cocktail e alle etichette di vino. La ricetta perfetta per creare a domicilio la giusta atmosfera per la serata.

Infine, c’è chi ha pensato a coloro che, pur amando #courmayeur, non possono raggiungerla, almeno per il momento: l’Auberge de la Maison spedisce, su richiesta, un table set per due.

Alessandra e Patrizia, le padrone di casa, hanno ideato e curato personalmente questa mise en place con posateria, calici, tumbler, tovagliette e tovaglioli e piatti iconici firmati Auberge de la Maison.

Gli innamorati potranno allestire la tavola di San Valentino nello stile particolare che contraddistingue l’hotel. Un modo per sentirsi a casa a #courmayeur, anche se a distanza.

In alternativa ci si può consolare con un buono per un soggiorno futuro, un sogno da coronare nell’arco dei prossimi 18 mesi, festività escluse: “Amore Alpino”, una notte in camera con vista sulle vette.

Una mini vacanza avvolta nella dolcezza, tra lingotti di cioccolato e degustazioni della Pasticceria Cova. L’appuntamento con #courmayeur è solo rimandato.

Riccardo Reina

Per info scrivere a: redazione@personalreporternews.it

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: