Un autunno di sport e benessere a Courmayeur

Un autunno di sport e benessere a Courmayeur

A Courmayeur è in arrivo una ventata di novità, appuntamenti e attività all’aria aperta.

Questa stagione è molto più di una semplice transizione tra l’estate e l’inverno: la località ha saputo dare all’autunno lo spazio e la centralità che merita puntando sulle proposte e sul fascino di questo periodo dell’anno.

Courmayeur non si ferma mai, perché la montagna non “chiude”: in autunno si riveste dei colori del foliage, e invita a un weekend fuori porta o una breve vacanza fatta di sport, cibo, cultura e relax.

Ci sono i grandi eventi sportivi, come i trail sui sentieri in alta quota – su tutti il Tor des Géants® – e il torneo internazionale di tennis WTA250, una prima assoluta, tantissime attività open air, come le escursioni insieme agli operatori turistici e alle guide, gli appuntamenti dedicati alle degustazioni e ai prodotti gastronomici del territorio, le iniziative per gli sportivi e le famiglie, il cinema e la musica.

Si trascorrono le giornate nella natura e la sera ci si rilassa davanti a un aperitivo o in una spa, come nelle vicine Terme di Pre-Saint-Didier, dove ci si immerge nel benessere nell’ottica di una “remise en forme” completa.

Smart working: un ufficio con vista sul Monte Bianco

L’autunno è una dimensione particolare da scoprire anche a partire da settembre, a ferie concluse: si può viverla in modalità smart working. Courmayeur è promotrice di un modello di telelavoro sostenibile e attento al benessere. Ai lavoratori digitali bastano un computer portatile, uno smartphone e la connessione internet per essere produttivi, ma tutto cambia quando l’ufficio è potenzialmente ovunque nella natura, immerso in uno scenario puro e incontaminato come quello del Monte Bianco.

Grazie all’eccellente connessione wi-fi offerta da alberghi e strutture si possono alternare lavoro e passeggiate nei boschi armati di macchina fotografica, yoga, pedalate sui sentieri e aperitivi con vista sulle vette. La qualità della vita migliora, e la giornata tipo diventa un perfetto bilanciamento tra le esigenze professionali e un sano desiderio di benessere, natura e libertà.

Tante le possibilità offerte: la “work station” nella stazione della funivia Skyway Monte Bianco, con pausa pranzo panoramica nel bistrot a quasi 3.500 metri di quota, lo chalet esterno dell’Auberge de la Maison, immerso nel verde, dove ritirarsi in solitaria, avvolti da una mantellina, le smart working room complete di ufficio, stampante privata, coffee station, dove farsi portare le specialità gourmet del Royal&Golf Hotel, lo chalet dell’Hotel Svizzero con cucina indipendente per lavorare con vista sulla catena del Bianco, coccolati dallo staff, fino alla proposta con sconto e alla e-bike gratuita che l’Hotel Au Coeur des Neiges offre a chi lavora dall’albergo.

A vigilare sugli smartworker ci pensa un simpatico Umarell da scrivania brandizzato Courmayeur, realizzato da Superstuff con la stampante 3D: una versione pop, colorata e divertente dell’anziano che osserva i cantieri.

Eventi top della stagione

L’autunno è anche una stagione di grandi eventi sportivi: domani partirà da Courmayeur il Tor des Géants®, che con i suoi 330 km, 24.000 m di dislivello verticale e 35 colli al sopra dei 2.000 metri è la più nota delle gare di trail del circuito TORX, che si svolgono al cospetto del Monte Bianco, il Monte Rosa, il Cervino e il Gran Paradiso. La premiazione, il 19 settembre, al parco Bollino, consacrerà i vincitori di questa edizione.

Ma si può anche vivere l’emozione del trail in prima persona, partecipando – dal 27 settembre al 31 ottobre – al Courmayeur Mont Blanc Challenge legato all’UTMB®, lo storico trail che ad agosto ha portato migliaia di runner sulle Alpi a cavallo tra Francia, Italia e Svizzera. Una sfida “virtuale” che in realtà è molto reale, fatta di fatica e panorami unici. Si tratta di testare i propri tempi di gara percorrendoli in completa autonomia: grazie al gps si viene tracciati e monitorati, entrando in una speciale classifica.

Un altro grande evento sportivo in arrivo è una première assoluta, un torneo internazionale di tennis WTA250, dal 23 al 31 ottobre. Dopo quasi 30 anni, l’Italia torna ad ospitare un evento del circuito femminile sul cemento indoor, che mette in palio gli ultimi punti validi per le ATP Finals 2021.

Immersioni nella natura

In autunno ai piedi del Monte Bianco si praticano molti sport in contatto con la natura. Ad esempio si può godere dei panorami della Val Ferret, una delle due valli laterali di Courmayeur, percorrendo il nuovo sentiero che da La Palud porta a Lavachey, attraversando una successione di scorci naturali unici.

Una passeggiata può diventare anche l’occasione per contribuire alla conservazione di questi paesaggi, della flora e della fauna alpine: iscrivendosi alla tappa di Courmayeur del progetto Clean-Up Tour (in programma il 25 settembre) si aiuta a pulire boschi e sentieri da tutto ciò che è di troppo, i rifiuti – specialmente le mascherine usa e getta – restituendo al territorio la sua bellezza incontaminata.

Anche Skyway Monte Bianco promette un’esperienza fortemente immersiva: fino al 2 novembre la funivia permette di arrivare ai 3.466 metri di Punta Helbronner. Durante il viaggio, e nella tappa intermedia del Pavillon, si ammira la transizione dal verde al bianco, raggiungendo le vette più estreme d’Europa. Si sale su cabine circolari e trasparenti che ruotano a 360°, affacciate su un panorama che diventa sempre più ripido ed “estremo”.

In questa stagione sono davvero tante le occasioni per esplorare i dintorni di Courmayeur: camminare qui è come meditare, ci si allontana dallo stress della vita quotidiana per connettersi con la natura. Le Guide escursionistiche propongono vari trekking: il primo è il 9 ottobre, è adatto agli sportivi ed è stato battezzato “Modalità Aereo”: i partecipanti disattivano il cellulare per godere pienamente di questa esperienza nello scenario della Val Sapin. 

Sono entrambi dedicati alle famiglie il trekking del 10 ottobre “sulle tracce degli animali delle nostre montagne”: si cammina da Lavachey verso il rifugio Bonatti, e quello del 16 ottobre “autunno magico”, che porta al rifugio Bertone partendo da Planpincieux. L’ultimo appuntamento, “panorami magici”, del 17 ottobre, è per escursionisti allenati: si parte dal Villair di Courmayeur per raggiungere il rifugio Bertone e da lì, camminando in cresta, sul Mont de La Saxe.

La giornata del 3 ottobre è interamente dedicata ai biker appassionati di montagna: Courmayeur Experience propone un tour sui sentieri in mountain bike o in e-bike, in compagnia di una guida cicloturistica.

Gli amanti della verticalità più estrema possono invece sfidarsi con la terza edizione di Tiro Leader, competizione di arrampicata libera che quest’anno approda in Val Sapin, sulla storica falesia “La città di Uruk”. Registi della sfida – e giudici – due fuoriclasse come Federica Mingolla e Alberto Gnerro. Obiettivo, riuscire a liberare due tiri, ovvero salire in arrampicata libera. C’è tempo fino al 31 ottobre per provarci. 

Quanto al Golf Club Courmayeur et Grandes Jorasses, nel cuore della Val Ferret, rimane aperto fino al 3 ottobre: il green a nove buche con vista su un anfiteatro imponente di vette monumentali è perfetto sia per gli esperti che per i neofiti.

Skating, arrampicata, tennis: lo sport indoor

Lo sport, a Courmayeur, è anche indoor: il Courmayeur Sport Center di Dolonne offre al suo interno tante proposte e possibilità, tra arrampicata tennis, skating, yoga, pilates, e tanto altro ancora. A ottobre iniziano i corsi di Skating nello stadio del ghiaccio dove negli anni si sono svolti grandi eventi internazionali e i campionati del mondo. Nella struttura si può fare anche lezione con la Scuola Tennis Courmayeur, dal 27 settembre al 29 maggio.

Il Courmayeur Forum Sport Center ospita infine una delle pareti per l’arrampicata indoor più grandi e complete d’Italia, e una delle maggiori d’Europa: aperta da settembre a novembre, è l’ideale per imparare le basi del climbing o affinare la tecnica nella struttura.

Courmayeur for kids

L’autunno offre tante opportunità per bambini e ragazzi: una stagione per correre a perdifiato, camminare nei boschi, praticare tanti sport differenti e vivere nella natura. Dalla mountain bike lungo i sentieri al golf, passando per la danza, lo skating, l’arrampicata, non ci si ferma mai. Per chi desidera conoscere la montagna le Guide Alpine di Courmayeur organizzano esperienze di arrampicata e camminate guidate sui ghiacciai.

Un’altra esperienza emozionante è il Parco Avventura, costruito in uno splendido bosco di pini adulti alti anche più di 20 metri, con splendida vista sulla catena del Monte Bianco. L’occasione per sfidarsi sui percorsi – adatti alle differenti età – con tutta la famiglia.

Appuntamenti per i “foodies”

L’autunno è anche tempo di vendemmie e di castagne, il periodo ideale per scoprire le tante tipicità gastronomiche della Valle d’Aosta.

A Courmayeur non mancano gli appuntamenti gastronomici per gli appassionati. Come Lo Pan Ner, ovvero la cottura del pane nero negli antichi e tradizionali forni dei villaggi di Dolonne e La Saxe, il 2 ottobre: un rito antico che coinvolge la comunità riunendola intorno al focolare.

Il 12 ottobre torna sul Monte Bianco Skyway Cocktail Competition, un’avvincente sfida per i barmen internazionali, che saranno invitati a preparare il migliore cocktail dell’edizione 2021, premiati da una giuria. I partecipanti realizzeranno dal vivo i loro cocktail rigorosamente originali, in un contesto scenografico come quello offerto dalla funivia Skyway Monte Bianco.

Courmayeur Food Market, il mercato della Valdigne con i prodotti a km zero, dopo un’estate di appuntamenti ha deciso di proporre un’edizione tutta autunnale, il prossimo 30 ottobre, al Jardin de l’Ange. L’occasione per incontrare agricoltori e allevatori e acquistare insaccati, fontine d’alpeggio, formaggi, vini e molto altro.

Il giorno successivo, il 31 ottobre, spazio alla castagnata a cura del Comité de Courmayeur al parco Bollino.

Per scoprire la tradizione enologica locale, invece, ci sono le degustazioni organizzate il martedì e il venerdì – previa prenotazione – dalla Cave Mont Blanc, che produce il Blanc de Morgex et de La Salle, il DOC più alto d’Europa. Tappa obbligata per chi apprezza il vino, la cantina propone bianchi fermi, spumanti con metodo classico, vendemmie tardive e distillati.

Infine, l’Auberge de la Maison coccola i suoi ospiti con due iniziative. La colazione d’autunno protagonista la castagna, in tutte le sue deliziose versioni: arrostita, con la panna, ingrediente speciale di dolci e creme. La merenda d’autunno è rinvigorente, perfetta per chi torna da un’escursione e si vuole riscaldare intorno al fuoco: in menù vin brûlé, caldarroste, cioccolato e biscotti di pasta frolla.

Musica e cultura

Courmayeur custodisce un piccolo patrimonio culturale e architettonico, che evoca storie e aneddoti affascinanti. “Tor Culture” è una comoda guida, una pubblicazione che raccoglie esperienze, curiosità e notizie su Courmayeur, accompagnando i visitatori in un giro – “tor”, nel patois locale – del centro abitato.

Un concerto in alta quota, al cospetto di sua maestà il Monte Bianco: è quanto propone il Mountain’s Choir Festival, la rassegna dedicata ai cori di montagna organizzata dall’Associazione Chorus Inside Valle d’Aosta. Appuntamento a Skyway Monte Bianco il 26 settembre, con l’esibizione del CCS COGNE CRER di Aosta. Domenica 3 ottobre invece spetterà al coro Giovanile Dauno U. Giordano di Foggia chiudere ufficialmente l’edizione 2021 del festival, nella cornice del Jardin de l’Ange di Courmayeur.

La biblioteca comunale dal martedì al sabato propone nella sua sala storica (dal 9 ottobre al 20 novembre) la mostra Memorie di Terra – Storie ordinarie di persone straordinarie, mentre il Courmayeur Cinema, aperto a settembre e tutti i weekend di ottobre, propone una programmazione adatta a tutti i gusti nelle due ampie sale disponibili.

Immagine di copertina: William Preite

Enrico Stiletti

Per informazioni scrivere a: redazione@personalreporternews.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: