Scarpe da corsa: come scegliere le migliori per noi

Scarpe da corsa: come scegliere le migliori per noi

Per cominciare, non tutte le scarpe da ginnastica sono adatte alla corsa.

Le scarpe da ginnastica, per esempio, non funzionano, così come le scarpe da ginnastica non funzionano per il basket, il tennis, le passeggiate, etc…

Ogni sport comporta un carico specifico, e per l’atleta non allenato è molto importante compensarlo correttamente per non farsi male.

Ci sono scarpe progettate specificamente per la corsa – scarpe da corsa e tacchetti, riducono il rischio di lesioni e aiutano a raggiungere buoni risultati. Non parleremo di scarpe da corsa in questo articolo, hanno il loro focus e non sono adatte ai corridori principianti, consideriamo le scarpe da corsa.

Ci sono alcune caratteristiche comuni per le scarpe da corsa:

1) Le scarpe da corsa (tranne alcuni modelli speciali) hanno necessariamente un’ammortizzazione. Deve essere nella parte del tallone della suola, succede anche nella punta. Tutti i produttori di scarpe da corsa di qualità indicano la presenza e la posizione degli inserti ammortizzanti.

2) La suola e la tomaia della scarpa da corsa devono necessariamente essere flessibili e morbide nella parte anteriore.

3) La suola ha inserti di gomma resistente all’abrasione. Il più delle volte si trovano nel tallone e nella punta esterna della scarpa da ginnastica, dove si trova il carico principale.

4) Le scarpe da corsa non dovrebbero mai essere fatte di pelle o altri materiali poco traspiranti.

5) I componenti rigidi della tomaia sono ammessi solo nella zona del tallone. Ma non dovrebbero essere a contatto con il piede, sfregando e premendo sul tendine d’Achille.

6) L’allacciatura dovrebbe idealmente essere asimmetrica sulla sneaker, più vicina alla parte interna del piede.

7) Meglio se gli anelli di allacciatura non sono uniti da un’unica barra rigida. Dovrebbero essere in grado di avere un po’ di offset in modo che la sneaker possa essere tirata più stretta intorno al piede. Tuttavia, questo non deve essere il caso.

8) La soletta dovrebbe essere rimovibile in modo che possa essere sostituita con plantari secondo necessità.

9) Il peso di un paio di scarpe da ginnastica non dovrebbe superare i 400g.

Ma non è tutto. Solo perché le scarpe da ginnastica sono fondamentalmente adatte alla corsa, non significa che siano buone per te. Ci sono diversi fattori da considerare.

Sesso dell’atleta

Le scarpe da corsa da uomo e da donna differiscono non solo nella combinazione di colori. Il piede di una donna è più esigente nei confronti della scarpa, quindi possono essere utilizzate tecnologie aggiuntive e altri materiali. Le principali differenze nelle sneakers da donna:

1) Le proporzioni del piede di una donna sono, in media, diverse da quelle del piede di un uomo, il che significa che anche l’imbottitura è diversa. Le scarpe da donna sono più strette.

2) Le scarpe da donna hanno un’altezza extra nel tallone, riducendo la probabilità di danni al tendine d’Achille.

3) Le donne pesano meno degli uomini e quindi l’ammortizzazione delle scarpe da donna è più morbida di quella degli uomini.

L’eccezione a queste regole sono di solito le scarpe da competizione, che non hanno un design e una tecnologia importanti, ma non sono nemmeno adatte a lunghi allenamenti.

Pronazione, supinazione e altezza dell’arco

Se non avete familiarità con questi concetti, potete leggerli nell’articolo Pronazione e Supinazione.

Qui, vorrei anche sottolineare che quando si scelgono le scarpe da ginnastica, il grado di pronazione e l’altezza dell’arco del piede è uno dei fattori decisivi – questo parametro influenza direttamente la probabilità di lesioni.

Le persone con un’eccessiva pronazione e un arco basso dovrebbero scegliere scarpe da corsa con supinazione (protezione dall’eccessiva pronazione), questo aumenterà l’ammortizzazione e salverà le ginocchia.

Ma è assolutamente controindicato indossarli agli ipopronatori – la probabilità di torcere la gamba aumenta.

Piedi più larghi e più stretti, numero di scarpe

La larghezza delle forme dipende principalmente dal produttore. Per esempio, Asics ha tradizionalmente un ultimo abbastanza stretto, Saiconi e Brooks – largo, e Mizuno è stretto nel tallone e largo in punta.

Quando provi le scarpe da ginnastica, fai attenzione a come siedono sul tuo piede – la scarpa da ginnastica dovrebbe adattarsi perfettamente al tuo piede, ma allo stesso tempo non stringere da nessuna parte.

Allacciate sempre la scarpa da ginnastica partendo dai passanti inferiori per ottenere la migliore vestibilità possibile.

In termini di dimensioni, le scarpe dovrebbero essere scelte in modo che l’alluce non raggiunga la punta della scarpa da ginnastica almeno 3 millimetri. Questo è dovuto al fatto che quando si corre il piede aumenta di dimensioni, e se hai preso scarpe da ginnastica esattamente della misura giusta, mentre si corre può danneggiare il chiodo.

Per la stessa ragione è meglio misurare le scarpe da corsa la sera, quando il piede aumenta di dimensione per lo sforzo del giorno. Vale la pena di indossare le calze da corsa per provarle, e avere con sé delle solette ortopediche se le usate.

Alcuni tipi di scarpe da ginnastica sono fatti per essere sottodimensionati. Il più delle volte si tratta di scarpe da competizione.

Tipo di allenamento e peso dell’atleta

Il principio è semplice, più il tuo peso, più lunga è la distanza e peggio sono allenati i tuoi muscoli e legamenti, più ammortizzazione e supporto sono desiderabili. Cosa esattamente (in quali parti della scarpa) – dipende dalla struttura del tuo piede, dalla biomeccanica e dalla tecnica di corsa.

Differenza di altezza da tacco a punta e tecnica di corsa

Questo è meglio regolato in base alla tua tecnica di corsa. Ci sono tre tipi di corsa: tacco-punta, piede medio e piede anteriore. Quando si corre sul tallone, è fatto più alto e di solito c’è un’ammortizzazione decente nel tallone per mantenere il rischio di lesioni al ginocchio al minimo.

Quando si corre sul mesopiede o sull’avampiede, la suola è resa più piatta e l’ammortizzazione è prevalentemente nella parte anteriore.

Inoltre, come scritto sopra, un tacco più alto riduce il rischio di lesioni al tendine d’Achille.

C’è un’opinione secondo la quale la goccia può influenzare e cambiare la tua tecnica di corsa. Siamo scettici su questa affermazione. Un cambiamento può aiutare o ostacolare un po’ la vostra tecnica di corsa, ma non sarà mai così grande da cambiare la tecnica.

Stagione

Le scarpe da ginnastica estive e da competizione sono fatte leggere e traspiranti, e si bagnano facilmente. Le sneakers invernali e autunnali/primaverili sono fatte di materiali più densi che non si bagnano e trattengono meglio il calore.

Contrariamente alle speranze di molte persone, non esistono scarpe da ginnastica che siano allo stesso tempo ben ventilate e che non si bagnino. Anche il tessuto gortex, progettato per risolvere questo problema, non sempre riesce a farvi fronte con successo.

Rivestimento

La superficie su cui corriamo dipende principalmente dalla suola della scarpa da ginnastica. Per la corsa su tapis roulant, asfalto e altre superfici dure e regolari, una suola liscia e morbida è appropriata. Per le piste sterrate e simili superfici più morbide, la suola è più rigida e il battistrada diventa più profondo per migliorare il rinculo.

Correre nei boschi e in caso di maltempo richiede ancora più battistrada e a volte punte di ferro per evitare di scivolare su tronchi d’albero caduti, ghiaccio, ecc. Inoltre, queste suole sono fatte ancora più rigide per proteggere il piede dell’atleta da tutti i tipi di rocce taglienti e di intoppi.

Oltre alla suola, le scarpe da fuoristrada hanno spesso un supporto laterale per proteggere il piede dalla lussazione, e mettono una maglia più stretta, che è più difficile da danneggiare.

Marchio

Le differenze di marca non si vedono solo nei cuscinetti. Anche la tecnologia di ogni marchio è diversa, e mentre sono tutti simili nel significato, hanno delle differenze. Quindi, Asics utilizza il gel per l’ammortizzazione, saiconi e brux, schiuma, e mizuno utilizza una piastra di plastica.

Tutti svolgono la stessa funzione, ma si comportano un po’ diversamente, quindi è meglio provare alcune opzioni e scegliere quella più comoda.

Inoltre, alcune marche hanno il loro focus. Per esempio, Salomon si concentra principalmente sul fuoristrada.

https://saluteitalia.net/

Luna Turelli

Per informazioni scrivere a: redazione@personalreporternews.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: