Verso Tokyo 2021: Aria

Verso Tokyo 2021: Aria

Un manga minimalista, ambientato in un mondo che ricorda tanto Venezia…

Aria, manga in dodici tankōbon di Kozue Amano, edito in Giappone dalla casa editrice Mag Garden e in Italia dalla Star Comics, è una storia che appartiene al filone dello slice of life, protagonista una ragazza che attraversa la difficile età dell’adolescenza.

Nell’anno 2301 sono ormai passati 150 anni da quando Marte è stato terra formato, ha il nome di Aqua a causa dello scioglimento della quasi totalità dei suoi ghiacci, cosa che gli ha anche portato il soprannome di pianeta dell’acqua, mentre alla Terra è stato dato il nuovo nome di Man-Home.

Akari Mizunashi è una terrestre che si trasferisce su Aqua per imparare il mestiere di Undine, le gondoliere che fanno da guida turistica a Neo Venezia, una riproduzione dell’antica Venezia, ormai completamente sommersa.

Nella città sull’acqua, che non presenta le innovazioni tecnologiche ormai parte della quotidianità sul pianeta madre, s’intrecciano le vicende di Akari, diventata apprendista all’Aria Company, e delle persone che incontra nel suo cammino.

Il manga è ambientato a Neo Venezia, una ricostruzione della Serenissima terrestre sommersa dalle acque, riprodotta anche nei più piccoli particolari e ha gli stessi elementi urbani della città veneta, alcuni dei quali sono gli originali salvati da Venezia ormai sommersa e trasportati su Aqua.

Alcuni luoghi sono la stazione di Santa Lucia, il Ponte dei Sospiri, lo spazioporto interplanetario Marco Polo, ospitato in una replica di palazzo Ducale, l’isola di San Michele, il Canal Grande, Palazzo Contarini del Bovolo, la piazza e la basilica di San Marco, la zona delle Zattere e la Giudecca.

La sede dell’Aria Company corrisponde a una fermata del vaporetto, mentre quella della società Himeya è nell’Hotel Danieli vicino a Piazza San Marco.

La serie è nata con il titolo Aqua e i primi due volumi sono stati pubblicati dall’Enix e, al cambio di editore, la serie è diventata Aria.

Aqua funge da antefatto ed è raccolto in due volumi, pubblicati dalla Star Comics a dicembre 2006 e gennaio 2007, sull’arrivo di Akari su Aqua, del tirocinio all’Aria Company e del passaggio all’apprendistato, dell’incontro con l’amica Aika e del primo cliente, Akatsuki.

A maggio 2007, la pubblicazione italiana del manga fu interrotta all’ottavo volume in attesa dell’uscita dei nuovi in Giappone, il dodicesimo e ultimo volume di Aria, infatti, fu pubblicato in madre patria il 10 marzo 2008.

In Italia i rimanenti quattro volumi sono stati accorpati in due maxivolumi pubblicati rispettivamente a ottobre e dicembre 2009.

Dal manga sono state tratte tre stagioni anime dirette da Junichi Satō, Aria – The Animation di 13 episodi, Aria – The Natural di 26 episodi e Aria – The Origination di 14 episodi, più l’oav Aria The Ova – Arietta, pubblicato prima dell’inizio della terza stagione.

 I diritti per la distribuzione in Italia delle serie animate e dell’Oav sono stati acquisiti dalla Yamato Video con un’anteprima della prima serie sul canale satellitare RaiSat Smash Girls, per poi approdare su Rai Gulp, Rai 4 e Man-ga.

Nel 2015, per il decimo anniversario della messa in onda della serie, è stato realizzato l’anime Aria – The Avvenire, i cui tre episodi sono stati raccolti uno per ciascun cofanetto Blu-ray delle precedenti stagioni dell’anime.

Kozue Amano ha inoltre disegnato un capitolo speciale del manga,  intitolato Aquaria.

Paola Montonati

Per info scrivere a: redazione@personalreporternews.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: