WePlanet in Piazza Duomo a Milano

WePlanet in Piazza Duomo a Milano

Dal 3 al 5 aprile, Piazza Duomo è stata animata dalla mostra open air Weplanet – 100 globi per un futuro sostenibile, come parte di un progetto che si svolgerà dal 27 agosto al 7 novembre nelle principali vie e piazze di Milano e in altre città italiane.

L’esposizione dei 45 globi d’artista ha attirato in Piazza Duomo i mass media nazionali e la partecipazione attenta di famiglie e giovani di Milano.

Questo evento, realizzato nel pieno rispetto delle prescrizioni, ha segnato un inizio per la ripresa culturale della città, che sta uscendo dalla difficile situazione sanitaria.

Così il capoluogo lombardo diventa il simbolo di un Paese che risorge attraverso l’arte e la difesa del nostro pianeta, coinvolgendo singoli individui, istituzioni e imprese.

Il progetto di WePlanet è patrocinato dal Comune di Milano, oltre che dalla Regione Lombardia e dal Ministero dell’Ambiente, con l’assessorato alle Politiche per il lavoro, Attività produttive e Commercio del Comune di Milano Cristina Tajani.

L’Associazione WePlanet, che ha creato questo progetto per sensibilizzare e raccogliere fondi a favore dell’ambiente, contribuirà al raggiungimento dei 17 Global Goals delle Nazioni Unite, per usare la capacità dell’arte di stimolare una coscienza critica e portare al centro del dibattito le più stringenti e significative tematiche ambientali.

I cinquanta globi, tra i cento in via di realizzazione, simboleggiano gli obiettivi di sviluppo sostenibile dettati dall’Agenda ONU 2030, come l’ambiente urbano, la migrazione dei popoli, l’energia pulita e accessibile, l’azzeramento della fame, l’economia circolare, la ricerca, la scienza e la salute dell’umanità.

La realizzazione dei globi, in plastica riciclata, ha visto il coinvolgimento di diversi artisti di Milano e non e le tematiche e i valori della sostenibilità sono stati interpretati dagli studenti dell’Accademia delle Belle Arti di Brera.

Sono tanti gli artisti e i designer famosi che hanno partecipato all’evento in Piazza Duomo, come Giulio Cappellini e Antonio Facco con l’installazione Milano è bella e Michele De Lucchi, con Pangea Mondo Cucito, un globo realizzato con i ragazzi dell’onlus i Semprevivi.

Dopo Piazza Duomo, ora il Laboratorio creativo allestito nell’ex dopolavoro ferroviario della Stazione Centrale di Milano ospiterà i globi realizzati, in attesa dell’esposizione delle 100 opere.

Al termine dell’iniziativa, i globi saranno battuti a un’asta benefica organizzata da Sotheby’s e il ricavato sarà devoluto ad associazioni benefiche, come ForestaMi, l’Associazione Parco Segantini Onlus, l’Ospedale Niguarda, la Fondazione Umberto Veronesi e la Fondazione Progetto Arca Onlus che sostiene l’assistenza e l’integrazione dei poveri.

Paola Montonati

Per info scrivere a: redazione@personalreporternews.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: